Calciatore 15enne morto al "Riuniti" dopo un aneurisma: la famiglia autorizza la donazione degli organi

Il calciatore era tesserato per il Medaglie d'Oro Barletta. Il ragazzo fu colpito, una settimana fa, da un grave aneurisma e ricoverato in gravi condizioni agli Ospedali Riuniti di Foggia, dove è deceduto nella notte

Foto da FB Medaglie d'Oro Barletta

E' morto dopo una settimana di agonia, Ruggiero Napoletano, calciatore 15enne del Medaglie d'Oro Barletta. Il ragazzo fu colpito, una settimana fa, da un grave aneurisma e fu ricoverato in gravi condizioni agli Ospedali Riuniti di Foggia, dove è deceduto nella notte.

La famiglia ha autorizzato il prelievo degli organi, che andranno così a salvare altre vite. Sgomenta la città di Barletta e le società sportive del circuito calcistico giovanile e non. "Riposa in pace piccolo angelo. Non dimenticheremo mai il tuo sorriso e la gioia che ci trasmettevi", si legge sulla pagina FB del Medaglie d'Oro Barletta. 

Anche l'Audace Barletta si unisce al "lutto della famiglia Napoletano per la tragica scomparsa del piccolo Ruggiero, 15enne tesserato per il Medaglie d’Oro Barletta. La società esprime le proprie più sentite condoglianze", insieme alla società Barletta 1922: "la società biancorossa esprime le proprie più sentite condoglianze per il luttuoso evento e si stringe alla famiglia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Carabinieri setacciano l'area "internazionale" del Santuario di San Pio: scattano arresti e denunce

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento