Massima allerta sulla bonifica della 'Fabbrica della Morte': ecco il piano per fronteggiare i rischi

Approvato dal Prefetto Tirone, partiranno a settembre le attività di carotaggio finalizzate alla bonifica del sito dove insisteva l’ex fabbrica militare ‘dott. Saronio’

E’ stato approvato con provvedimento del Prefetto Maria Tirone il ‘Modello Operativo di Intervento’ per le attivià di bonifica sistematica da ordigni e contenitori bellici all’interno dell’area ‘Parco Paglia’ di proprietà dell’Istituto Poligrafico di Zecca dello Stato di Foggia. E’ il primo piano  ad essere redatto sul territorio nazionale, atteso che analoghe operazioni di bonifica sono avvenute su area del demanio militare e sono quindi state effettuate direttamente dai militari

Redatto in analogia ai piani di emergenza esterna degli impianti a rischio incidenti rilevanti di cui all’art. 20, comma 6, del decreto legislativo 17-08-1999, n. 344, oltre al gestore dell’impianto, hanno collaborato il comando provinciale dei vigili del fuoco e del Comune di Foggia, Arpa Puglia, il servizio di emergenza sanitaria 118, le forze dell’ordine, il comando forze operative Sud dell’esercito italiano e in particolare del CeTLI di Civitavecchia, il comando del 32° stormo dell’Aeronautica Militare di Amendola, la Asl e la Provincia di Foggia, la Regione Puglia, le associazioni di volontariato di Protezione Civile e di soccorso sanitario, RFI, Autostrade per l’Italia, Anas, gli Ospedali Riuniti e Casa Sollievo della Sofferenza.

In considerazione del fatto che l’IPZS avvierà, verosimilmente a partire dal prossimo mese di settembre le operazioni di carotaggio finalizzate alla bonifica del sito dove insisteva l’ex fabbrica militare ‘dott. Saronio’, il piano prevede e definisce le diverse procedure d’intervento per fronteggiare i rischi connessi a eventuali fatti incidentali con fuoriuscita di sostanze chimiche, con effetti dal luogo dove vengono svolte le attività di carotaggio, fino ad un massimo di circa 600 metri, anche se a mero titolo prudenziale l’area di rischio è stata portata a 900 metri

Nella riunione del 15 giugno tenutasi presso i locali della Protezione Civile del Comune di Foggia, l’assessore - in analogia alle orme di consultazione alla popolazione previste per i piani di emergenza esterna degli impianti a rischio di incidente rilevante - ha informato tutti i proprietari e gli immobili e terreni e dei comportamenti da porre in essere in caso di incidente.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Ci sono documentazioni di militari americani a riguardo. In quel sito con ogni probabilità si apprestavano a produrre vere e proprie armi chimiche.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Processo Curci, il Gip ha deciso: si farà a Milano, "ma su Sannella decideranno i giudici foggiani"

  • Cronaca

    Operazione ‘Quartiere’ al 'San Bernardino': condannati i 'signori' dello spaccio

  • Cronaca

    Apricena, trovato un ordigno davanti all’abitazione del sindaco Potenza

  • Politica

    VIDEO | Vita da comitato in via Natola: a Foggia Forza Italia punta sul gioco di squadra

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla Circonvallazione di Foggia: perde la vita ragazza di 27 anni

  • In arrivo tormenta di neve: qualche fiocco a Foggia, sui Monti Dauni già si è posata

  • Evade dai domiciliari per andare a una festa: in carcere l’uomo che aggredì il vicepreside della ‘Murialdo’

  • Cyclette rubate in Emilia Romagna, i carabinieri le ritrovano in una palestra di Cerignola

  • VIDEO | Romanzo Criminale, ecco la banda che voleva prendersi Manfredonia a colpi di omicidi e rapine

  • L'urlo shock dopo l'omicidio: "Aiuto l'ho ammazzata": forse Federica voleva separarsi dal marito

Torna su
FoggiaToday è in caricamento