Le bombe si spostano ad Apricena, colpita la tabaccheria ‘La Cicca’

Solidarietà da parte dell’amministrazione comunale alla famiglia Violano: “Vile e vigliacco chi colpisce persone oneste che hanno dedicato una vita al lavoro”

La tabaccheria 'La Cicca' (Foto da Facebook)

L’Amministrazione comunale di Apricena esprime tutta la propria solidarietà alla famiglia Violano, titolare della tabaccheria “La Cicca” di via Palmiro Togliatti, danneggiata da un attentato dinamitardo nella notte di giovedì 20 novembre. “E’ da vigliacchi colpire famiglie oneste che hanno speso una vita a costruire, con sacrificio, la propria attività lavorativa”, dichiarano il sindaco Antonio Potenza e l’assessore alla Sicurezza, Giuseppe Solimando.

“Come Amministrazione condanniamo senza riserve un gesto inqualificabile, da codardi. Stamattina siamo stati sul luogo e abbiamo garantito tutta la nostra vicinanza ai titolari de “La Cicca”. Auspichiamo che in tempi brevi forze dell’ordine consegnino nelle mani della giustizia i responsabili. E ci mettiamo a disposizione della famiglia. La sicurezza dei cittadini è un aspetto fondamentale da tutelare e questi atti non hanno nulla a che vedere con la tradizione di civiltà del nostro territorio”.

Potrebbe interessarti

  • A spasso nel Gargano e quella torre che si affaccia sul mare cristallino tra i laghi di Lesina e Varano

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gargano da amare: dai faraglioni di Mattinata al castello di Manfredonia, dalla Basilica di Siponto alla grotta di San Michele

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento