Bomba ‘Romano’, si riunisce l’Antiracket. Miranda: “Non lasciamo spazio alla criminalità”

Oggi pomeriggio conferenza stampa alla Camera di Commercio. Il presidente del Consiglio, Luigi Miranda: "Foggia non può essere ostaggio di criminali e delinquenti"

La saracinesca di Romano divelta

Dopo l’esplosione di viale Michelangelo l’associazione antiracket ‘Giovanni Panunzio’ si mobilita e questo pomeriggio, alle 17, si riunisce nella sala giunta della Camera di Commercio in una conferenza stampa alla quale parteciperanno il presidente dell’associazione foggiana Cristina Cucci e Tano Grasso, che ieri sera ha incontrato i titolari del negozio ‘Romano’ e i suoi familiari. L'incontro sarà l'occasione per una valutazione sulla situazione estorsiva a Foggia e soprattutto per sollecitare la reazione dei commercianti e dell'intera città.

Sull’atto intimidatorio all’attività commerciale di tessuti, colori e moquette, si è espresso anche il presidente del Consiglio, Luigi Miranda: “Ancora una volta la criminalità mette a repentaglio non soltanto un’attività commerciale, ma anche la vita di ignari passanti. Potremmo dire che è andata bene, in fondo. Potremmo dirlo, e forse lo abbiamo anche pensato. Ma il sollievo per lo scampato pericolo non può minimizzare l’accaduto. Una città operosa come Foggia non può essere ostaggio di criminali e delinquenti.

Miranda ha aggiunto: “La recentissima istituzione dell’Associazione Antiracket a Foggia è il segnale di una maggiore consapevolezza da parte del mondo delle imprese e del commercio – i più colpiti dal fenomeno delle estorsioni – ma non sembra aver intimorito più di tanto gli estorsori. Per questo è importante che le istituzioni, le associazioni ed i semplici cittadini siano sempre vigili e attenti a non lasciare spazio alla criminalità. Nessuna indulgenza, nessun compromesso nei confronti di chi pensa che la città di Foggia possa tollerare il malaffare”:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta il suicidio, sospeso nel vuoto tra il balcone e l'asfalto perde i sensi: figlio, vicino, carabinieri e 115 gli salvano la vita

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Inseguimento da film nel Foggiano: fuga a folle velocità tra la nebbia per 40 km, volanti speronate e sul finale lo schianto

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Assalto armato a un portavalori: paura e fuga, ritrovata la Jeep dei banditi e una targa clonata intestata a un'auto del Foggiano

  • Incidente stradale sulla Statale 89: auto perde il controllo e finisce contro un muro, a bordo tre persone

Torna su
FoggiaToday è in caricamento