Bomba alla Pizzosteria “Delirio” di via Sandro Pertini

Le fiamme hanno distrutto e divelto la serranda, danneggiato le vetrate e rovinato parti dell'arredo del locale. Il titolare fa sapere che in occasione dei festeggiamenti di Halloween, il locale resterà aperto

Pizzosteria "Delirio"

E’ una città che non conosce pace, Foggia, alle prese con una recrudescenza di atti criminosi e di vandalismo ormai all’ordine del giorno. In particolare nelle ore notturne. La notte scorsa un ordigno rudimentale è stato fatto esplodere davanti alla Pizzosteria "Delirio”,  alla periferia della città, via Sandro Pertini, zona Macchia Gialla.

A dare l’allarme – intorno alle 3.00-  il servizio di vigilanza notturna di cui si avvale Paolo, titolare del locale, e che ha contattato immediatamente il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco segnalando un pericoloso incendio.

All’arrivo del 115 le fiamme avevano già raggiunto ed avvolto la saracinesca d’ingresso, danneggiato le vetrate, e si erano propagate fin dentro il locale rovinando parti dell’arredo: distrutti tendaggi e tavoli, il soffitto, invece, è in parte annerito. Il danno è ancora in corso di quantificazione. Sull’accaduto stanno indagando i carabinieri della compagnia di Foggia che, al momento, non escludono alcuna pista. 

Il titolare della pizzeria ha riferito di non aver mai ricevuto richieste o minacce estorsive. “Mai – ci dice - in nove anni di attività”. Ha deciso di restare aperto comunque questa sera, in occasione dei festeggiamenti di Halloween.  “Abbiamo delle prenotazioni – dice - non mi sembra giusto rimandare a casa i nostri clienti”. Non ha paura. Ma è arrabbiato.

Sulla saracinesca ha affisso due manifestini scritti di suo pugno. Uno è una sorta di sfogo e recita: “Atti di vandalismo e criminalità sono segni di inciviltà e vanno combattuti. Anche i commercianti sono stufi di questa situazione. Foggia la possono cambiare solo i foggiani con un pò di orgoglio e dignità”. Il secondo contiene tre domande: “Ma quando potremo vivere in una città migliore? Quando gli atti di vandalismo e criminalità finiranno? Quando i foggiani si sveglieranno x vivere in una città più civile?”.

“Il delirio” non è stata l’unica struttura ad esser presa di mira nella notte da vandali e criminali. Nuovamente nel mirino i gazebo della Coldiretti nell’area mercatale di Viale Pinto. Dopo i danneggiamenti dei giorni scorsi, alcuni questa notte sono stati dati addirittura alle fiamme.

Si chiede un incontro con Coldiretti e amministrazione comunale. I commercianti, stanchi, stanno seriamente valutando l’ipotesi di non pagare la quota mensile di 68euro all’associazione agricola. Atti intimidatori che vanno ad avvalorare, purtroppo, quanto pubblicato proprio oggi sul Sole 24 Ore nell’annuale rapporto sulla criminalità nelle province italiane.  Foggia è al 20esimo posto con 4764 reati: un aumento del 5 % rispetto allo scorso anno e con un’escalation dei reati collegati alla microcriminalità.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piccola Alice non ce l'ha fatta: è morta la bimba di 6 mesi in vacanza con i genitori sul Gargano

  • Scossa di terremoto a Foggia e sul Gargano

  • Risucchiata dalle correnti bambina sprofonda giù, fratellino tenta di salvarla ma rischia di annegare. "Salvi per miracolo"

  • Incidente mortale: 20enne perde la vita in un terribile scontro frontale, nove persone ferite

  • Angelo non ce l'ha fatta: si è spento a 26 anni "un ragazzo fantastico". Due anni fa l'incontro con l'idolo Pippo Inzaghi

  • Attimi di terrore a Vieste: bimba di 6 mesi rischia di morire soffocata, sanitari le salvano la vita

Torna su
FoggiaToday è in caricamento