Foggia, una bomba da mortaio "spunta" nei pressi della circonvallazione: arrivano gli artificieri dell'Esercito

Si tratta di una bomba da mortaio da 81 millimetri, già messa in sicurezza dagli uomini dell'Esercito - 11° Reggimento Genio Guastatori di Foggia. La circolazione veicolare è stata già riattivata

Immagine di repertorio

Ordigno bellico recuperato oggi, alle porte di Foggia. Si tratta di una bomba da mortaio da 81 millimetri trovata al km 27.900 della circonvallazione cittadina. Sul posto, gli artificieri dell'Esercito dell'11° Reggimento Genio Guastatori di Foggia, unità specialistica alle dipendenze della Brigata "Pinerolo”.

L'ordigno (ancora potenzialmente pericoloso) è stato messo in sicurezza, per poi essere trasportato in un luogo sicuro e quindi neutralizzato. La circolazione, fanno sapere dall'Esercito, è stata già riattivata. Si tratta di uno dei tantissimi interventi effettuati dagli specialisti dell’11° Reggimento Genio, con sede a Foggia, che operano quotidianamente nella propria area di competenza che comprende le regioni Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Provincie di Chieti e Pescara, per disinnescare ordigni bellici rinvenuti occasionalmente. Negli ultimi 12 mesi, sono oltre 85 gli interventi già effettuati; l’Esercito negli ultimi dieci anni ha svolto oltre 35.000 interventi di bonifica su tutto il territorio nazionale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento