Bomba auto Dicecca, i sindacati di Ataf a Landella: “Basta buttare fango sui lavoratori!”

Solidarietà dei sindacati e dei lavoratori all’ing. Massimo Dicecca, ai quali non sono piaciute le dichiarazioni di Franco Landella

L'atto intimidatorio della scorsa notte

Le organizzazioni sindacali di Ataf, a nome di tutti i lavoratori, esprimono piena solidarietà all'Ing. Massimo Dicecca “per il vile atto di cui è rimasto vittima, senza se e senza ma. Un atto che non trova alcuna giustificazione è di una gravità unica”.

BOMBA SOTTO L'AUTO DI DICECCA

Nel contempo esprimono sdegno per le dichiarazioni del Sindaco di Foggia, “il quale – evidenziano – sia pure velatamente, lascia intendere responsabilità di qualche lavoratore dell'Ataf”. “È vero, in azienda si respira un'aria di disperazione, il motivo lo conosce il sindaco e l'intera giunta comunale, da luglio scorso i lavoratori percepiscono uno stipendio decurtato e che non consente di affrontare i vari problemi familiari”.

Ugl, Cisal, Confail, Filt-Cgil e Uilt-Uil proseguono: “Invece di rilasciare dichiarazioni offensive sui lavoratori dell'azienda, mantenesse l'impegno assunto il 7 settembre scorso, alla presenza della Giunta e dei dirigenti Di Cesare e Masciello, cioè dare all'ATAF i 600mila euro utili per la restituzione ai lavoratori di quanto decurtato, tenendo conto del nuovo accordo sulle indennità di secondo livello che sindacato e azienda stanno sottoscrivendo”.

E concludono: “Sig. sindaco, basta a buttare fango sui lavoratori dell'Ataf e cerchiamo di ripristinare un clima sereno”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Foggia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: primo caso di Coronavirus in Puglia

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • Tampone su un paziente, si attendono i risultati: quarantena provvisoria per i sanitari entrati in contatto col soggetto

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Coronavirus: altri due casi in Puglia, sono la moglie e il fratello del 'Paziente 1' della provincia di Taranto

  • Scacco matto alla pericolosa 'Banda del Buco', otto arresti tra Foggia e San Severo: i nomi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento