La PolStrada tira le somme del 2018: meno vittime di incidenti stradali, più servizi ad alto impatto

Con 19.034 pattugliamenti, accertate 33.436 infrazioni al Codice della Strada, ritirate 1.198 patenti e 1.415 carte di circolazione. Ventidue le persone arrestate, controllati alcool test e drug test 2.593 automobilisti

Immagine di repertorio

Il Compartimento Polizia Stradale per la “Puglia” fa il bilancio del 2018. E i numeri sono ingenti: con 19.034 pattuglie di vigilanza stradale, la Polizia Stradale ha accertato 33.436 infrazioni al Codice della Strada, ritirate 1.198 patenti di guida e 1.415 carte di circolazione. 54.025 sono invece i punti complessivamente decurtati.

Tra i risultati degni di nota, vi è il calo delle vittime dovute ad incidenti stradali. L’andamento del fenomeno infortunistico, rilevato dal Compartimento Polizia Stradale “Puglia”, ha fatto registrare, rispetto al 2017, una lieve diminuzione nel numero complessivo degli incidenti rilevati (1.018, -0,1%), ed un calo di quello delle persone ferite (887, -0,1%), dall’altro si è registrata una decisa inversione di tendenza relativamente all’incidentalità con conseguenze mortali, con un deciso decremento dei sinistri (21, -0,5%) ed una conseguente diminuzione delle vittime (29, -0,6%). La sicurezza della mobilità rappresenta una priorità per la Polizia di Stato che, con la Specialità Polizia Stradale, è da sempre alla ricerca di soluzioni avanzate in termini di tecnologia, procedure e modelli operativi, per garantire servizi più efficaci di prevenzione e di controllo.

L’utilizzo sistematico delle apparecchiature speciali per la rilevazione della velocità hanno permesso di accertare  3.048  violazioni dei limiti di velocità, costituendo un valido deterrente. Dall’inizio dell’anno scorso, nelle notti dei fine settimana (dalle 00 alle 06 di sabato e domenica), la  Polizia Stradale ha impiegato nei 271 posti di controllo un totale di 397 pattuglie impegnate nei servizi contro le cosiddette “Stragi del sabato sera”. In questo contesto, sono stati rilevati 15 incidenti (meno 13 rispetto al 2017) di cui uno esito mortale (meno 3 rispetto al 2017), per un totale di una vittima (meno 4 vittime rispetto al 2017). I conducenti controllati con etilometro e precursore sono stati  5.439, il 3,8% dei quali (pari a 206, di cui 186 uomini e 20 donne) è risultato positivo al test di verifica alcolemico. Le persone denunciate per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti sono state 33, mentre i veicoli sequestrati in totale sono stati 28, di cui  2 per la relativa confisca.

Nel 2018 è proseguita la campagna straordinaria di controllo sulle condizioni psicofisiche dei conducenti dei veicoli, con l’impiego congiunto della Polizia Stradale e dei medici e personale sanitario della Polizia di Stato, per l’accertamento sui conducenti di veicoli della assunzione di alcool e di sostanze stupefacenti. Complessivamente sono stati attivati 45 posti di controllo, con l’impiego di 239 operatori della Polizia Stradale e 71 tra medici e personale sanitari della Polizia di Stato. I conducenti controllati con etilometri, alcool test e drug test sono stati 2.593, di cui 124 sanzionati per guida in stato di ebbrezza alcolica e 36 denunciati per  guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Per tali soggetti, oltre al ritiro cautelare della patente previsto dal CdS, si è proceduto al prelievo su strada di campioni salivari, inviati a Roma presso il Centro di Tossicologia Forense della Polizia di Stato per le analisi di laboratorio.

Secondo il protocollo d’intesa tra Ministro dell’Interno e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del luglio 2009, la Polizia Stradale, nel corso del 2018, ha continuato a dare forte impulso ai servizi di controllo nel settore del trasporto professionale: 258 i servizi effettuati, 1199 gli operatori della polizia Stradale impiegati e 2103 i veicoli pesanti controllati. I risultati? Infrazioni accertate, 1.327; patenti ritirate 22; carte di circolazione ritirate 23. Inoltre, nel corso del 2018, sono stati attivati controlli di iniziativa o su segnalazione dell’istituto scolastico mirati al controllo degli autobus destinati al trasporto di scolaresche o viaggi di istruzione. Sono stati sottoposti a controllo 464 autobus, dei quali 93 hanno evidenziato almeno una irregolarità, per un totale di 120 infrazioni. Sono state ritirate 4 patenti di guida e 3 carte di circolazione. Dall’avvio dell’iniziativa, c’è stato un incremento sostanziale dei controlli dei veicoli destinati al trasporto scolastico.

Nel corso dell’anno 2018, ai servizi programmati mensilmente a livello compartimentale, sono stati affiancati dispositivi specifici pianificati secondo il modello delle “Operazioni ad Alto Impatto”, nella misura di circa 4 al mese, per sottoporre a controllo massivo di particolari settori del trasporto e verificare il rispetto di specifiche norme poste a salvaguardia della sicurezza stradale. I dispositivi sono stati programmati e realizzati da personale particolarmente preparati in settori della circolazione in cui le violazioni costituiscono generale pericolo per la sicurezza dei cittadini.

Le “operazioni” realizzate - complessivamente 60 – riguardano i seguenti settori: cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta (12 operazioni- 5.784 veicoli controllati e 2172 violazioni accertate, di cui 817 riferite alla normativa specifica); assicurazione obbligatoria (7 operazioni- 2.042 veicoli controllati e 780 violazioni accertate, di cui 94 riferite alla normativa specifica); autotrasporto nazionale ed internazionale di persone (5 operazioni- 288 veicoli controllati e 138 violazioni accertate, di cui 138 riferite alla normativa specifica); trasporto animali vivi (5 operazioni- 878 veicoli controllati e 440 violazioni accertate, di cui 13 riferite alla normativa specifica).

Ancora, trasporto merci pericolose (3 operazioni- 484 veicoli controllati e 324 violazioni accertate, di cui 40 riferite alla normativa specifica), trasporti eccezionali (2 operazioni- 4 veicoli controllati e 1 violazioni accertate, di cui 1 riferite alla normativa specifica), trasporto sostanze alimentari (5 operazioni- 960 veicoli controllati e 407 violazioni accertate, di cui 8 riferite alla normativa specifica), trasporto sostanze alimentari controlli straordinari con ausilio personale I.C.Q.R.F. (10 operazioni- 588 veicoli controllati e 335 violazioni accertate, di cui 13 riferite alla normativa specifica), uso corretto di telefoni (3 operazioni- 2.155 veicoli controllati e 167 violazioni accertate, di cui 167 riferite alla normativa specifica) e stato di efficienza dei pneumatici (3 operazioni- 934 veicoli controllati e 179 violazioni accertate, di cui 77 riferite alla normativa specifica). I controlli “Alto Impatto” sono stati riprogrammati per tutto il 2019.

Nell’ambito della specifica attività di contrasto al traffico illecito dei veicoli, prioritaria competenza delle Squadre di Polizia Giudiziaria della Specialità, nell’anno di riferimento sono state arrestate 22 persone e denunciate 734; i veicoli sequestrati sono stati 21, mentre l’attività investigativa ha portato all’individuazione di ulteriori 18 veicoli. Le indagini per truffa, in particolare per le ipotesi di frode assicurativa, alterazione del tachimetro ed illecito conseguimento delle patenti di guida, hanno consentito di denunciare in stato di libertà 72 persone e sequestrare 64 patenti di guida. Sulla rete autostradale l’intensificazione dei servizi diretti in linea prioritaria a contrastare i fenomeni di furto e rapine in danno degli autotrasportatori, esercizi commerciali ed utenti in transito ha permesso di limitare in maniera sostanziale il fenomeno.

Significativi, infine, sono stati i risultati conseguiti nel settore dei controlli agli esercizi commerciali connessi alla circolazione dei veicoli. In particolare, 100 esercizi tra carrozzerie, autofficine, autoscuole, autodemolitori, autosaloni sono stati sottoposti a controllo e 47 sono state le violazioni rilevate. Tra queste, per 6 casi si è proceduto al sequestro amministrativo mentre per 2 violazioni è stato effettuato il sequestro penale. Complessivamente, nel corrente anno la Specialità ha effettuato 22 arresti, 734 denunce in stato di libertà e sequestrato 21 veicoli. Nel corso dell’anno sono stati prestati  3.430 soccorsi a utenti in difficoltà ed effettuato 3 trasporti di organi e uno di farmaci salvavita.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Maxi evasione fiscale da 30 milioni di euro: scoperto e arrestato imprenditore a Cerignola

  • Cronaca

    Truffe su truffe agli anziani di Foggia, ma non fanno i conti con la polizia: arrestati pregiudicati

  • Cronaca

    Bambina di 2 anni in pericolo di vita, trasportata d'urgenza da Foggia a Firenze da un Falcon 50

  • Regione Puglia

    Assegni di cura, da febbraio al via le liquidazioni: 35 milioni dalla Regione Puglia per 3240 utenti

I più letti della settimana

  • Omicidio a Trinitapoli: ucciso noto pregiudicato di un clan, gravemente ferito un 49enne

  • Scomparso nel nulla da 72 ore, Foggia in ansia per Francesco. La madre: "Non so più cosa fare"

  • Ucciso De Rosa, elemento di spicco della mala di Trinitapoli e del Basso Tavoliere arrestato nel blitz Babele

  • Ritrovato Francesco Pio Tomaiuolo, il 15enne foggiano allontanatosi da casa lunedì scorso

  • Violenta rapina in strada: vittima presa a bastonate, pugni e calci per 5 euro. "Ti diamo fuoco"

  • Vanno a riscuotere il pizzo ma trovano la polizia: 5mila euro e 500 al mese, così taglieggiavano imprenditori dell'Artigiani

Torna su
FoggiaToday è in caricamento