Nuovo avviso di garanzia per Antonio Tutolo: "omissione di atti di ufficio e omissione di lavori" le accuse

Dopo il Tribunale di Lucera, la tegola giudiziaria riguarda gli uffici del giudice di pace. L'informazione ha raggiunto anche tre ex dirigenti. Il sindaco: "Non ho un euro"

Il sindaco Antonio Tutolo

Dopo il Tribunale, è la volta degli uffici del Giudice di Pace. Nuova rogna giudiziaria per il sindaco di Lucera Antonio Tutolo, raggiunto ieri da una informazione di garanzia emessa dalla Procura della Repubblica di Foggia in ordine ai mancati interventi strutturali da parte dell’amministrazione comunale nei locali di cui sopra. Il sindaco è accusato di omissione di atti d’ufficio e omissioni di lavori in edificio di proprietà comunale, rispetto al quale all’ente corre l’obbligo di curare la manutenzione straordinaria e la sicurezza sui luoghi di lavoro.

Uguale accusa pende sul capo di Tutolo in ordine al Tribunale di Lucera. Oltre a lui, l’informazione di garanzia ha raggiunto anche tecnici e dirigenti dell’epoca, Antonio Lucera, Potito Belgioioso e Tommaso Piemontese.

“Continuo a sostenere che sia tutta una follia” si sfoga Tutolo a Foggiatoday, che pare non prendere pace. “In buona sostanza, secondo la norma, loro utilizzano i nostri locali e noi dovremmo spendere soldi per metterli in sicurezza. Cioè devono pagare i Comuni, gli enti più bistrattati e poveri in assoluto. Assurdo”. “Io, se avessi il denaro – continua-, lo utilizzerei per le strade, per le scuole, che sono la cosa più importante e che candiderò, tutte, la settimana prossima, a un bando per ottenere un po’ di denaro utile a metterle in sicurezza. Sono sconcertato, si pensa che i Comuni siano i bancomat di altre istituzioni. Noi non abbiamo un euro”. Quindi, la provocazione: “Mi interrogo se il Tribunale di Foggia, da dove partono queste indagini, è a norma. Non vorrei che ci si trovi nella stessa situazione paradossale in cui si trovò il Comune di Lucera qualche anno fa, che aveva l’Ufficio urbanistico in una villa abusiva e da quegli uffici partivano gli accertamenti per abuso edilizio”.

“Non spenderò un soldo dei miei cittadini per queste manutenzioni. Non ce li ho. E se li avessi, farei interventi più urgenti” conclude, serafico. “La norma va cambiata”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO - Brumotti irrompe nel quartiere 'Fort Apache' di Cerignola: non solo droga, "qui si preparano gli assalti ai blindati"

  • Si sfiora la rissa in Chiesa, zuffa tra parrocchiani e neocatecumenali (che vogliono la corona misterica): "Giù le mani dal crocifisso"

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Ultima ora - Arresti all'alba nel Foggiano: scoperti rifiuti interrati nel Parco del Gargano

  • Violenti scontri nel Foggiano: tafferugli tra baresi e leccesi sulla A16, incendiato un veicolo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento