Criminalità rampante, raffica di 'avvisi orali' sul Gargano: 15 giovani nel mirino della polizia

Tutti soggetti già noti alle Forze dell’Ordine, che risiedono nei comuni di Vieste, Manfredonia e Mattinata. In caso di inosservanza della misura, nei loro confronti scatterà quella più grave della Sorveglianza Speciale

Immagine di repertorio

Raffica di avvisi orali, sul Gargano, da parte degli agenti dell'Ufficio Misure di Prevenzione della Divisione Anticrimine della Questura di Foggia. 

Nelle ultime settimane, infatti, si sta effettuando un accurato studio del territorio del promontorio, sempre più spesso denunciato come luogo di spaccio e delinquenza organizzata e diffusa, che ha portato alla irrogazione di numerose misure di prevenzione, nella specie Avvisi Orali, nei confronti di soggetti già noti alle Forze dell’Ordine, che risiedono nei comuni di Vieste, Manfredonia e Mattinata, comune recentemente sciolto per accertate infiltrazioni mafiose.

I destinatari degli avvisi orali sono 15 giovani tutti maggiorenni, che annoverano precedenti per reati contro il patrimonio e per la violazione della normativa sugli stupefacenti, sono stati ammoniti ed invitati dal Questore di Foggia a mutare condotta e ad osservare uno stile di vita rispettoso della legge, pena la proposizione nei loro confronti della più grave misura della Sorveglianza Speciale.

Questo è il significato della misura di prevenzione dell’Avviso Orale che consente alle autorità di pubblica sicurezza di procedere alla sottoposizione della più grave misura della sorveglianza speciale con l’obbligo di soggiorno, nel caso in cui il medesimo dovesse rendersi protagonista di altri fatti dello stesso genere o della commissione di ulteriori reati.

Nei riguardi dei soggetti avvisati scatta, anche, un monitoraggio delle forze di polizia finalizzato alla verifica del loro comportamento. Proseguono gli accertamenti tesi alla applicazione di altre ed ulteriori misure  di  prevenzione previste dal codice antimafia finalizzate alla tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica nell’intera provincia e nell’area garganica in particolare.    

Potrebbe interessarti

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento