Minaccia i passanti, aggredisce i carabinieri con calci e pugni rompe una porta a testate: arrestato

Attimi di panico, a Zapponeta, dove i carabinieri hanno arrestato un 47enne magrebino per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale, minaccia grave, lesioni personali dolose aggravate e danneggiamento aggravato

Attimi di panico, a Zapponeta, dove i carabinieri hanno arrestato in flagranza dei reati di resistenza a Pubblico Ufficiale, minaccia grave, lesioni personali dolose aggravate, danneggiamento aggravato e rifiuto di fornire le proprie generalità un magrebino 47enne residente in quel comune.

Si tratta di Mustapha Ezzine, già noto ai militari per altri gravi reati. I carabinieri sono intervenuti nei pressi di un’azienda dove era stato segnalata la presenza dell’uomo, particolarmente agitato, che aveva anche minacciato delle persone. Raggiunto, l'esagitato si è subito presentato alterato, rifiutando di fornire le proprie generalità ai militari.

A fatica quindi l’uomo è stato accompagnato presso gli uffici della stazione carabinieri per le operazioni di identificazione e perquisizione; una volta giunto in caserma, però, l’uomo ha dato in escandescenze, rifiutandosi di sedere e minacciando di morte tutti i carabinieri presenti, spintonandoli e prendendoli a calci e pugni prima di compiere atti di autolesionismo, sia con oggetti arraffati in giro che battendo la testa più volte contro la porta dell’ufficio, tanto da romperla.

Grazie all’ausilio di altri militari sopraggiunti, Ezzine è stato definitivamente bloccato e, dopo l’intervento di personale sanitario, sottoposto a sedazione, cosa che non gli ha comunque impedito di continuare, per tutto il tempo trascorso nella redazione degli atti, di continuare a inveire e minacciare di morte i militari, addirittura anche durante il tragitto che lo conduceva presso il carcere di Foggia, dove è attualmente rinchiuso a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. I militari contusi hanno riportato alcuni giorni di prognosi per delle ferite all’altezza del collo, al quale l’uomo li aveva afferrati.

Potrebbe interessarti

  • Zanzare: perché pungono solo alcune persone

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Ginnastica da scrivania: quali esercizi fare mentre si è al lavoro

  • Le app beauty da avere sullo smartphone

I più letti della settimana

  • Incidente mortale a Foggia, scontro tra un'auto e un motorino: la vittima ha 15 anni

  • Foggia sotto shock, immenso dolore per la morte di Gianluca: "Dio dacci la forza". La prof. "Come lui davvero pochi"

  • Maxi concorso per infermieri, come per gli Oss a Foggia: 1000 i posti disponibili in Puglia

  • Frontale auto-moto nei pressi del Comune, la due-ruote scivola e investe due persone: tre feriti

  • Roberta non è morta strangolata: i funerali forse venerdì, a San Severo sarà lutto cittadino

  • Feltri ce l'ha con Foggia e il Sud, bordate a Conte e appello a Salvini: "Metti fine a questa forma di banditismo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento