Ricercato dalla polizia, acquista biglietto del treno per scappare: stanato in stazione e arrestato

Sul capo del 36enne marocchino, infatti, vi era una pena da scontare, in regime di detenzione domiciliare, di undici mesi e quindici giorni, per reati inerenti gli stupefacenti

Immagine di repertorio

Stava acquistando un biglietto ferroviario per andar via da Foggia. Ma l'uomo, controllato dalla polizia, è risultato ricercato per una pena da scontare. 

E' quanto scoperto dagli agenti della Polfer di Foggia, che lo scorso 20 febbraio, nell’ambito di una vasta e pianificata attività di prevenzione e repressione di reati in ambito ferroviario, hanno controllato un cittadino marocchino di 36 anni, impegnato ad acquistare un biglietto ferroviario.

Dagli accertamenti espletati in banca dati, lo straniero è risultato avere pregiudizi di polizia, e ricercato per scontare, in regime di detenzione domiciliare, una pena di undici mesi e quindici giorni, provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Bologna per reati inerenti gli stupefacenti. Al termine degli adempimenti di rito l’arrestato veniva associato presso la dimora dichiarata, così come disposto dal P.M. di turno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: primo caso di Coronavirus in Puglia

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • Tampone su un paziente, si attendono i risultati: quarantena provvisoria per i sanitari entrati in contatto col soggetto

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Coronavirus: altri due casi in Puglia, sono la moglie e il fratello del 'Paziente 1' della provincia di Taranto

  • Violenti scontri nel Foggiano: tafferugli tra baresi e leccesi sulla A16, incendiato un veicolo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento