In treno da Foggia a Pescara, ma sul suo capo pendeva un mandato internazionale: arrestato

L’uomo, di 32 anni, è risultato colpito da un mandato di arresto internazionale emesso dalle autorità romene nel novembre 2014 per reati contro la persona. Arrestato dalla Polfer, è ora in carcere in attesa di estradizione

Immagine di repertorio

Nell’ambito di una vasta e pianificata attività di prevenzione e repressione dei reati in ambito ferroviario, nonché all’intensificazione delle misure di vigilanza dovute ai recenti eventi terroristici, nella mattinata di sabato, alle 7.30, durante un controllo sul primo binario della stazione di Foggia, gli agenti della Polfer hanno proceduto al controllo di un cittadino romeno.

L’uomo - identificato per Z.D.A. di 32 anni - in procinto di partire con un “Frecciabianca” alla volta di Pescara, da un controllo nella banca dati è risultato colpito da un mandato di arresto internazionale emesso dalle autorità romene nel novembre 2014 per reati contro la persona avvenuti in quella nazione. Per questo l’uomo è finito nel carcere di Foggia in attesa della sua estradizione in Romania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 90, incidente mortale tra Foggia e Orsara: due vittime nello scontro tra un pullman e un'auto

  • Cadavere carbonizzato con un buco in testa: è dell'uomo scomparso a San Severo, non si esclude l'ipotesi omicidio

  • Allarme a San Severo, cittadini denunciano: "C'è una pantera in città'"

  • Terribile incidente a Poggio Imperiale: scontro in A14, muore bimbo di 3 anni, due feriti gravi

  • Bomba a Foggia: colpito 'Il Sorriso di Stefano' di Vigilante, all'interno ragazza avverte malore

  • Incidente mortale: comunità in lacrime per Simone, il bambino deceduto nel terribile impatto tra due auto sulla A14

Torna su
FoggiaToday è in caricamento