Ladro in azione, cittadino lo vede e allerta la polizia: inseguito e arrestato (irregolare e con precedenti)

Gli agenti della polizia ferroviaria di Foggia hanno arrestato un marocchino senza fissa dimora. Aveva asportato delle batterie da un mezzo della ferrovia nei pressi della stazione

Foto di repertorio

Tentava di fuggire con le batterie asportate da un mezzo di lavoro delle Ferrovie nei pressi della stazione utilizzando per il trasporto della refurtiva un carrello della spesa, ma non aveva fatto i conti con la solerzia di un cittadino che aveva allertato la sala operativa della Questura di Foggia. 

Sul posto, gli agenti della polizia ferroviaria, hanno individuato alle prime luci dell'alba il ladro di origini marocchine e lo hanno arrestato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Risultato senza fissa dimora con precedenti di polizia e irregolare sul territorio nazionale, veniva arrestato per furto aggravato e condotto in carcere a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Il gruppo Amadori vende azienda del Foggiano per 30 milioni. I nuovi proprietari sono le 'Fattorie Garofalo' di Capua

  • Coronavirus in Capitanata: positivo intero nucleo familiare. Piazzolla: "Tracciata catena dei contatti. Situazione sotto controllo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento