Spaccio in villa, pusher interra hashish ma arriva la polizia: nascondeva droga anche nel camino di casa

Il blitz è scattato ieri pomeriggio nella villa comunale di Foggia, poi è proseguito presso l'abitazione del ragazzo e presso quella della nonna di Elia Contini

Foto d'archivio

Nel corso di uno specifico servizio di attività info-investigativa, finalizzata al contrasto dei reati inerenti il traffico e lo spaccio di sostanze stupefacenti, Agenti della Polizia di Stato – Squadra Mobile “Gruppo Falchi” di Foggia, hanno arrestato Elia Contini, foggiano, classe 1993, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Intorno alle 16 di ieri gli agenti del 'Gruppo Falchi' hanno individuato, all’interno Villa Comunale, il ragazzo, con precedenti specifici, è stato visto mentre si intratteneva con alcuni giovani nei pressi di una panchina, allontanarsi per alcuni metri e chinarsi coprendo con la terra un involucro.

Insospettiti da tale atteggiamento, gli uomini in divisa sono entrati in villa da due distinti ingressi, per circoscrivere la zona, e hanno bloccato e perquisito il Contini: nella tasca dei pantaloni sono stati rinvenuti grammi 0.82 circa di hashish e la somma di 35 euro in banconote di vario taglio.

L’ispezione del luogo dove il Contini si era chinato poco prima ha permesso di rinvenire, parzialmente interrato, un involucro contenente sessanta stecche di hashish per un peso complessivo di 60 grammi. Gli agenti hanno esteso la perquisizione presso l’abitazione del Contini, rinvenendo, in una feritoia del camino, 78 grammi della stessa sostanza e su un pensile della cucina due lame per taglierino intrise di sostanza stupefacente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La perquisizione, estesa all’abitazione della nonna dello stesso, ha portato al rinvenimento di un bilancino di precisione e due lame intrise di sostanza stupefacente celate all’interno di un cassetto della cucina. Il giovane, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia veniva sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa del processo per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte l'estate "strana" della Puglia: spiagge aperte da lunedì 25 maggio. Dal 1 luglio obbligo di apertura degli stabilimenti

  • Un regalo di nozze agli sposi dalla Regione Puglia: "Se non rimandate il matrimonio all'anno prossimo"

  • Tragedia a Manfredonia: auto in mare, morta donna

  • "Mariti avevano detto alle mogli di andare a Medjugorie ma erano a ballare la salsa con delle ventenni"

  • Straordinario traguardo in Puglia: dal tampone di paziente foggiano isolato e sequenziato genoma di due virus Sars Cov 2

  • Tragico incidente stradale sulla 'Adriatica': morto operaio foggiano, il terribile schianto contro un albero

Torna su
FoggiaToday è in caricamento