Hashish e marijuana nascosti in un tombino, lo stupefacente non sfugge al fiuto di 'Quentin': arrestato 26enne

I carabinieri, insieme al cane antidroga del Nucleo Carabinieri Cinofili di Modugno, hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti Vincenzo De Cristofaro, classe ’92, di San Paolo di Civitate

Lo stupefacente sequestrato

Prosegue incessante l’attività di controllo dei militari della Compagnia Carabinieri di San Severo nelle aree sensibili dell’Alto Tavoliere. In particolare, a tutela dei più giovani, il personale dell’Arma sta dedicando molta attenzione al fenomeno del consumo di sostanze stupefacenti.

A San Paolo di Civitate i militari - grazie anche al fiuto del cane Quentin, pastore tedesco del Nucleo Carabinieri Cinofili di Modugno - hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti Vincenzo De Cristofaro, classe ’92, censurato del posto.

Le perquisizioni domiciliari, dell’abitazione e di una masseria a lui riconducibile,  infatti, hanno portato al rinvenimento di 2 grammi di marijuana e di 4 panetti di hashish, del peso complessivo di 400 grammi, oltre che della somma di 500 euro, in banconote di piccolo taglio, ritenuta il provento dell’attività di spaccio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ed è stato proprio Quentin a scovare, all’interno di un tombino per lo scarico delle acque reflue, l’ingente quantitativo di hashish confezionato in pellicole di cellophane. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro, mentre l’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, in attesa del rito direttissimo.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • In arrivo un nuovo decreto, filtra una bozza: restrizioni fino al 31 luglio e multe fino a 4mila euro per i trasgressori

  • Capitanata sotto choc, medico muore nell'inferno del Coronavirus. "Unica colpa è di aver fatto il suo dovere"

  • Bollettino tragico: quattro morti in provincia di Foggia, solo oggi 120 positivi al Coronavirus in Puglia

  • Coronavirus: due città diventano 'zona rossa' con almeno 51 casi positivi, quattro sono amaranto e tre lilla

  • Chiudono le pompe di benzina e gasolio: si comincia da mercoledì: "Da soli non ce la facciamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento