Tenta di denunciare la moglie, ma i carabinieri lo riconoscono e lo arrestano: era ricercato da 5 anni

Si chiama Mihai Viorel Tolea, il cittadino rumeno arrestato a Cerignola. L'uomo si era recato presso la locale caserma per denunciare la moglie, ma i militari hanno scoperto che su di lui pende una condanna per alcuni reati commessi a Milano

Mihai Viorel Tolea

Una storia piuttosto singolare, quella accaduta a Cerignola, dove è stato arrestato Mihai Viorel Tolea, cittadino di origini rumene.

I fatti risalgono a qualche giorno fa, quando l’uomo si è recato presso la locale caserma dei carabinieri, con l’intento di sporgere denuncia contro la propria moglie. Il gesto si è rivelato un clamoroso “autogol”, perché i carabinieri hanno subito riconosciuto Tolea come un pregiudicato ricercato da circa 5 anni dagli uomini della Questura di Milano.

L’uomo è stato infatti condannato con sentenza definitiva, per i reati di circonvenzione di incapace (riuscì a sottrarre oltre 100mila euro a un’anziana donna) e furto in abitazione, commessi anni fa nel capoluogo lombardo. Tolea è stato pertanto arrestato, e una volta notificatogli il provvedimento del Giudice milanese, è stato rinchiuso nel carcere di Foggia.