Spaccio nei pressi di un locale, ma arrivano i carabinieri: arrestato pusher, denunciato il complice

Arrestato il primo, denunciato il secondo. Si tratta di due giovani già noti alle forze di polizia, entrambi di San Paolo di Civitate. Sequestrate dosi di hashish e denaro ritenuto provento dell'attività di spaccio

Immagine di repertorio

Cercano di evitare il controllo dei carabinieri confondendosi nella ‘movida’, ma non ci riescono: fermato giovane pusher e il suo complice.

E’ quanto scoperto dai militari della Compagnia Carabinieri di San Severo che, nell’ambito del potenziamento dei servizi preventivi e repressivi predisposti su tutta la Provincia di Foggia, hanno effettuato una serie di controlli coordinati e mirati, anche nel comparto della circolazione stradale, provvedendo a sanzionare le più comuni violazioni al codice della strada ed i comportamenti irregolari degli automobilisti più indisciplinati.

Proprio durante uno di questi  servizi, i militari della Stazione di San Paolo di Civitate hanno proceduto al controllo di due persone del luogo, noti alle forze di polizia, nei pressi di un rinomato locale pubblico della zona. I due, alla vista dei militari, hanno cercato di far perdere le proprie tracce confondendosi, in modo sospetto, tra i giovani avventori dell’esercizio pubblico. L’atteggiamento assunto dai due è risultato sospetto ai militari che, proprio per questo motivo, hanno deciso di procedere ad una verifica approfondita.

Individuati nuovamente, i due giovani sono stati sottoposti ad una perquisizione personale, durante la quale, nell’immediatezza, sono state rinvenute, occultate addosso ad uno di essi 2 dosi di hashish. Notato l’evidente nervosismo dell’altro soggetto presente, il personale operante ha proceduto all’ulteriore controllo ed ha rinvenuto, anche in questo caso, occultato negli indumenti intimi, una bustina in cellophane contenente 8 dosi di hashish, per un peso di 13 grammi circa, e 50 euro suddivisa in banconote di piccolo taglio.

Effettuata la perquisizione anche all’autovettura in uso al primo giovane e, successivamente, le operazioni sono state estese anche presso le abitazioni di entrambi. Le verifiche, anche in del secondo  è stato rinvenuto ulteriore materiale, connesso allo spaccio, utile al taglio ed al confezionamento in dosi dello stupefacente. Sempre nel medesimo contesto, è stata sequestrata la somma di 550 € circa in banconote di piccolo taglio, verosimilmente provento dell’attività di spaccio della droga posta in essere dai giovani pusher.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Concluse le operazioni, su disposizione della Procura della Repubblica di Foggia, uno dei due è stato tratto in arresto e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti; il secondo è stato deferito in stato di libertà. Tutto lo stupefacente, il materiale ed i soldi recuperati sono stati sottoposti a sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Tragedia a Manfredonia: auto in mare, morta donna

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Coronavirus: zero contagi e zero morti in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento