Cerignola al setaccio della Polizia: sequestrato fucile calibro 12, arrestato incensurato

Gli ultimi controlli, predisposti nell'ambito del Piano Operativo di Sicurezza voluto dal Ministero, hanno dato frutto: in località "Santa Maria dei Mansi" rinvenute una pistola, un fucile e un'auto rubata

Le armi sequestrate

Ancora una volta, la polizia passa al setaccio Cerignola ed i comuni-satelliti del basso Tavoliere. “Disposizioni rese necessarie – spiegano dal commissariato ofantino - alla luce degli ultimi eventi delittuosi, in particolar modo delitti contro il patrimonio”. E finalizzate, soprattutto, a rastrellare armi illegalmente detenute. Gli ultimi controlli predisposti nell’ambito del Piano Operativo di Sicurezza voluto dal Ministero hanno dato frutto. Il sistema operativo messo in atto il 14 ed il 15 luglio, in località “Santa Maria dei Mansi”, all’interno di un casolare in agro di Cerignola, ha portato alla luce un piccolo arsenale.

Un’arma corta e un’arma lunga, ovvero una replica di pistola, completa di caricatore e munizioni calibro 6.35, ed un fucile calibro 12 oggetto di furto, insieme ad una Ford Fiesta anch’essa provento di furto. Per gli inquirenti di Cerignola, quanto rinvenuto fa presupporre che il casolare perquisito “fosse il luogo dove i banditi si nascondevano dopo aver commesso reati predatori”.

Per tale attività è stato arrestato C.V., cerignolano di 52 anni, persona insospettabile dato il suo stato di incensurato e di persona sconosciuta alle forze di polizia. Motivo per il quale, ritengono negli uffici investigativi, è stato scelto come custode delle armi e dell’auto rubata. Il suo ruolo, tuttavia, è al vaglio degli inquirenti. Nel corso degli stessi servizi di controllo, gli agenti di polizia – corroborati dalla presenza di altre tre pattuglie in ausilio e dal reparto prevenzione crimine di Bari – hanno identificato 130 persone, di cui 48 pregiudicate e  controllato 31 persone sottoposte a provvedimenti limitativi della libertà personale.

Complessivamente, sono state effettuate sei perquisizioni domiciliari e sequestrata della sostanza stupefacente del tipo marijuana per complessivi 5 grammi, con conseguente segnalazione alla prefettura del detentore. Tre donne comunitarie dedite al meritricio sulle arterie statali in agro di Cerignola sono state identificate; due di queste sono state denunciate all’autorità giudiziaria per inosservanza del provvedimento del foglio di via obbligatorio da Cerignola imposto loro, in passato, dal questore di Foggia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una persona di Orta Nova è stata denunciata per ricettazione di 3 propulsori, di cui uno di accertata provenienza furtiva, corrispondente ad una Fiat 500, rubata a Candela lo scorso 10 luglio; unitamente ai propulsori, è stato sequestrato anche il furgone Fiat Ducato, dove gli stessi erano occultati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Era bravissimo e un grande lavoratore". Amici e conoscenti in lacrime per Mattia. Pizzeria chiude per due giorni

  • Choc a Foggia: litiga con la fidanzata, i due 'cognati' lo raggiungono a casa e lo accoltellano

  • Coronavirus, quattro casi e tre decessi in Puglia. I positivi scendono sotto quota mille. Zero contagi e nessuna vittima in Capitanata

  • Sangue in strada, omicidio a Trinitapoli: 43enne freddato con tre colpi di arma da fuoco

  • Ingerisce una sostanza nociva, errore fatale a Monte Sant'Angelo: Donato Ciuffreda non ce l'ha fatta. "Un ragazzo buono"

  • Coronavirus: due casi in provincia di Foggia, solo quattro in tutta la Puglia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento