Irrompe nel Cara e con fare minaccioso e violento pretende 50 euro dal direttore: arrestato

Il nigeriano era entrato abusivamente nel centro di accoglienza, aveva raggiunto e affrontato il direttore, con atteggiamento dapprima minaccioso e poi violento, pretendendo senza motivo 50 euro

Cara di Borgo Mezzanone

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Stazione di Anzano di Puglia, diretti dal Comando Compagnia di Cerignola, impegnati ne servizio di vigilanza presso il CARA di Borgo Mezzanone, hanno proceduto all’arresto di Kelvin Iwekubu incensurato classe 1992 di origine nigeriana, per tentata estorsione e resistenza a pubblico ufficiale.

L’uomo, entrato abusivamente nel centro di accoglienza, del quale non era più ospite da tempo, aveva raggiunto e affrontato il direttore, con atteggiamento dapprima minaccioso e poi violento, pretendendo senza motivo 50 euro. I Carabinieri, accortisi della presenza dell'intruso, sono intervenuti immediatamente, frapponendosi tra il direttore e il suo aggressore.

L'esagitato però, anziché frenarsi, si è scagliato contro i militari, che non hanno a questo punto potuto fare altro che bloccarlo, ammanettarlo e dichiararlo in arresto. Su disposizione del Pubblico Ministero di turno presso la Procura della Repubblica, veniva rinchiuso nel carcere cittadino.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ragazzo aggredito all'esterno del Domus: la polizia arresta un addetto alla sicurezza

  • Cronaca

    Armati di mazza e pistola, irrompono nella sala scommesse e fuggono con 5mila euro

  • Cronaca

    Col suo furgone trasportava braccianti negli uliveti: arrestato 'caporale'

  • Cronaca

    Ematomi sul viso e quell’oggetto metallico nella mandibola: è giallo sul 18enne aggredito dopo la discoteca

I più letti della settimana

  • Tragico incidente stradale sul Gargano: muoiono donna e bambina di pochi mesi, cinque i feriti

  • Rivelazioni, intercettazioni e telecamere: ricostruita la mattanza di San Marco, arrestato Giovanni Caterino

  • Diciottenne aggredito all'esterno di una discoteca, a Foggia: è in prognosi riservata

  • Strage di mafia a San Marco Lamis: partecipò all'agguato, preso uno degli assassini dei fratelli Luciani e del boss Romito

  • Innocenti uccisi "per fare piacere a sti bastardi" e quella "telecamera" che ha inchiodato Caterino

  • Tragedia nel Brindisino: 42enne di Foggia perde la vita in un incidente stradale

Torna su
FoggiaToday è in caricamento