Arresto Pompilio, l’avv. Ferragonio su TMW: “Luca estraneo alla vicenda”

Anche il Ds Pavone prova a stemperare l'episodio: "Da quanto si evince si è messo a tutela di una donna incinta". Pompilio sarebbe stato spintonato involontariamente contro un carabiniere

Foto usfoggia.it

Dalle pagine di TMW (www.tuttomercatoweb.it) arrivano le dichiarazioni dell’avvocato di Luca Pompilio in merito allarresto del giovane attaccante dell’U.S. Foggia, accusato di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, violazione di domicilio, lesioni personali e oltraggio a pubblico ufficiale.

Alle sue dichiarazioni fa il paio il commento rilasciato dal Ds Peppino Pavone – sempre su TMW - che prova a difendere il talentuoso calciatore della nazionale Under 20 esaltandone le doti umane: “E’ bravissimo, tendenzialmente tende a proteggere i deboli, è il suo carattere. Da quanto si evince si è messo a tutela di una donna incinta. Mi auguro che il buon senso prevalga, mi sembra che ci sia un polverone spropositato, parliamo di una persona non violenta, ci metto la mano sul fuoco dal punto di vista umano. Cerchiamo di tornare alle giuste misure, si parla di un Nazionale Under 20 e c'è clamore ma il fatto va riportato nella corretta dimensione. Avrebbe potuto avere un comportamento più corretto verso le Forze dell'Ordine, ma ha difeso una donna in difficoltà, umanamente è da capire".

Tanto clamore per nulla? A sentire le parole del legale di Pompilio sembra proprio di sì. Il suo assistito sarebbe assolutamente estraneo alla vicenda. Era sì sul luogo dell’accaduto, ma poiché incuriosito dal chiasso e dalle urla provenienti da quell’abitazione occupata poco distante da casa sua, su viale Candelaro.

Nel marasma generale Pompilio sarebbe stato spintonato contro un carabiniere, il quale, sempre secondo l’avvocato difensore, avrebbe erroneamente valutato la volontarietà del calciatore foggiano.

Il Rooney di Capitanata, così come è stato ribattezzato soprattutto per la somiglianza con il campione inglese, si sarebbe allontanato senza scappare e soltanto dopo l’arresto di due persone da parte dei militari del 112:Nei prossimi giorni dinanzi al Giudice sarà chiarito l'equivoco e il sig. Pompilio risponderà alle domande del Giudice chiarendo l'equivoco" conclude Ferragonio.

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento