Blitz dei carabinieri nel cantiere navale, tra i dipendenti "spunta" latitante bulgaro: arrestato

L'uomo figurava tra i dipendenti di un cantiere a Marina di Lesina, sequestrato per la totale inosservanza delle norme poste a tutela dell'ambiente. Dovrà scontare una pena definitiva di 4 anni 1 mese e 3 giorni di reclusione

Arrestato un latitante bulgaro, ricercato da nel paese di provenienza, in un cantiere navale in agro di Lesina, nel Foggiano. E’ quanto scoperto dai carabinieri della compagnia di Manfredonia - nello specifico l’equipaggio della Motovedetta 817 “Costantini” dell’Arma - nel corso di un servizio disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Foggia volto alla verifica dei cantieri navali insistenti sull’intera provincia.

Tra i cantieri controllati, vi era anche uno nel comune di Lesina, precisamente a Marina di Lesina, per il quale è stato eseguito un sequestro preventivo per la totale inosservanza delle norme poste a tutela dell’ambiente. Il cantiere, nel quale vengono prodotte barche in metallo, situato su terreno battuto, non aveva infatti alcun dispositivo idoneo a far defluire i rifiuti o i residui dei lavori effettuati.

DISSEQUESTRATO IL CANTIERE NAVALE

Nella corso degli accertamenti i militari hanno proceduto anche al controllo dei dipendenti dello stesso cantiere, e in particolare si sono soffermati su quello di un operaio 40enne di nazionalità bulgara, poi identificato in Iliev Mincho Marichev, a carico del quale è emerso sin da subito un provvedimento di cattura internazionale.

Condotto in caserma, si è potuto constatare che a carico dell’uomo era pendente nello specifico un mandato di arresto europeo emesso nel 2010 dalle competenti Autorità Giudiziarie bulgare con richiesta di estradizione, per una rapina commessa proprio da Iliev in concorso con un altro uomo, nel 2002. In particolare, a carico dell’uomo che aveva scontato un breve periodo di restrizione cautelare iniziale, vi è un residuo di pena divenuto oramai definitivo, fissato in 4 anni 1 mese e 3 giorni di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta il suicidio, sospeso nel vuoto tra il balcone e l'asfalto perde i sensi: figlio, vicino, carabinieri e 115 gli salvano la vita

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Inseguimento da film nel Foggiano: fuga a folle velocità tra la nebbia per 40 km, volanti speronate e sul finale lo schianto

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Incidente stradale sulla Statale 89: auto perde il controllo e finisce contro un muro, a bordo tre persone

  • Assalto armato a un portavalori: paura e fuga, ritrovata la Jeep dei banditi e una targa clonata intestata a un'auto del Foggiano

Torna su
FoggiaToday è in caricamento