Pistola in una vecchia stufa e proiettili in un pensile da cucina: arrestato 61enne

Il 61enne di Cagnano Varano è stato arrestato. Pur essendo munita di matricola, l’arma clandestina non risulta essere stata mai registrata

V.G., 61enne di Cagnano Varano, è stato arrestato per detenzione illegale di pistola e relativo munizionamento. I carabinieri, avendo fondati motivi di ritenere che presso l’abitazione dell’arrestato potessero trovarsi delle armi, hanno eseguito una perquisizione domiciliare nel corso della quale è stata rinvenuta una pistola calibro 6,35 e 92 proiettili dello stesso calibro.

L’arma era occultata all’interno di una vecchia stufa in disuso posta al pian terreno mentre il munizionamento in un pensile della cucina. Alla luce di questo, l’uomo è stato arrestato ed associato in carcere, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Pur essendo munita di matricola, l’arma clandestina non risulta essere stata mai registrata. Sono in corso accertamenti per stabilire se sia stata utilizzata per il compimento di fatti criminali avvenuti nella zona.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Carabinieri setacciano l'area "internazionale" del Santuario di San Pio: scattano arresti e denunce

  • Sequestrati a Curci beni per 16 milioni, che il commercialista "che ha manifestato concreta pericolosità sociale" stava occultando

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

Torna su
FoggiaToday è in caricamento