“Il solito” ci ricasca: cede cocaina ma non fa i conti con la presenza dei carabinieri

Luigi Gentile, persona già nota perché dedita all’attività di spaccio di stupefacenti, è stato nuovamente arrestato a Cerignola per lo stesso motivo

Spaccio di cocaina, immagine di repertorio

I militari della stazione di Cerignola hanno arrestato Luigi Gentile, pregiudicato classe 1987. Una pattuglia del 112, nel transitare davanti all’appartamento del trentenne, persona già nota perché dedita all’attività di spaccio di stupefacenti (meno di un anno fa fu arrestato per il medesimo motivo e, mentre i militari erano intenti a perquisire la sua abitazione posta al piano terra, un ragazzo aveva bussato alla finestra ordinando “il solito”, senza accorgersi che quello a cui aveva appena allungato una banconota da 20 euro era un carabiniere), ha notato che il pusher dava qualcosa ad un altro giovane. Quest'ultimo, perquisito, è stato trovato in possesso di una dose di cocaina. Per tale ragione il Gentile è subito stato bloccato, ammanettato e dichiarato in arresto. Su disposizione del P.M. di turno è stato poi sottoposto agli arresto domiciliari.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Natale senza lavoro, dramma non ha soluzione. Russo (Sanitaservice) alza le mani: "Obbligati a fare i concorsi"

  • Cronaca

    "Terremoto" giudiziario a Carpino: blitz dei carabinieri all'alba, dipendenti comunali arrestati per assenteismo

  • Cronaca

    Un aiuto per Francesca, la bambina affetta da un tumore al rene sinistro: "Vi prego, abbiamo bisogno di voi"

  • Cronaca

    Pesante condanna: sei anni al 30enne foggiano della banda del bancomat, incastrato da una traccia di sangue

I più letti della settimana

  • Omicidio sulla Statale 16: ucciso uomo che trasportava finocchi, forse un tentativo di rapina finito male

  • Tifoso della Cremonese in viaggio verso Foggia, muore colpito da un malore: tragedia nei pressi di San Severo

  • Automobilisti rapinati e sangue sulla Statale 16: è caccia ai delinquenti che seminano il terrore nel Cerignolano

  • Attimi di paura in un bar di via Nedo Nadi: rapinatore armato va via col malloppo sparando due colpi a salve

  • Muore prima di giungere allo stadio, Foggia omaggia Federico. La Cremonese: “Grazie di cuore”

  • Prima la bomba a base di dinamite, poi la pretesa di 50mila euro: arrestato "La tigre del Gargano"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento