Polizia ferma auto al centro di Foggia: dentro c'era una bomba artigianale

E' quanto scoperto dagli agenti della sezione antidroga della squadra mobile di Foggia che, per il fatto, hanno arrestato in flagranza di reato il 29enne Francesco Roma (già sorvegliato speciale)

L'ordigno sequestrato

Senza patente perché mai conseguita, a bordo di un’auto priva di copertura assicurativa e con ordigno esplosivo al seguito. E’ quanto scoperto dagli agenti della sezione antidroga della squadra mobile di Foggia che, per il fatto, hanno arrestato in flagranza di reato il 29enne Francesco Roma (già sorvegliato speciale) e denunciato in stato di libertà il 32enne Gianluca Campanile. Il mezzo è stato fermato e perquisito in pieno centro a Foggia, nell’ambito di un servizio antidroga disposto dagli agenti della mobile foggiana.

I due sono ritenuti responsabili in concorso della detenzione illegale di una bomba artigianale del genere utilizzato per compiere danneggiamenti, ma non dello stesso tipo utilizzato negli ultimi fatti di cronaca registrati in città. Si tratta, nel caso specifico, di un “colpo oscuro” (per gli appassionati di pirotecnica, quel botto sordo e oscuro, appunto, che segnala l’inizio e la fine di una sequenza di fuochi) abilmente modificato in una bomba artigianale. E' il secondo "colpo oscuro" sequestrato a Foggia.

Piccole dimensione per un grande potere deflagrante. Tutto in un cilindretto di 7 centimetri di diametro e 8 di altezza, rimpinzato di esplosivo e chiuso con due placchette di plastica alle estremità. Un lavoro artigianale ma non improvvisato. Sulla cima, una miccia a lenta combustione di 6 cm. L’ordigno era nascosto in auto ed i due - il primo sorvegliato speciale, l’altro affidato in prova ai servizi sociali con divieto di detenzione di armi ed esplosivi - hanno provato a giustificarsi: “E’ un botto di capodanno”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Checco Zalone ospite da Fiorello, cita Foggia e divide: "Delinquenza e povertà, ma almeno c'è il bidet"

  • Corsa contro il tempo per Domenico, il 37enne e padre di due bambini colpito da una rara malattia: "Aiutateci a salvarlo"

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Ultim'ora | Operazione 'Nettuno', 4 arresti nella Capitaneria di Porto di Manfredonia

  • 400 ulivi tagliati 'con le mani', amaro risveglio nei campi di Stornarella. La vittima: "Buon miserabile Natale anche a voi!"

  • Da cinque anni alimentava casa e ristorante con l'elettricità rubata all'Enel: furto da 85mila euro

Torna su
FoggiaToday è in caricamento