Tagliano cavi in rame nello scalo ferroviario, arriva la Polfer e scatta il fuggi-fuggi: un arresto

Arrestato dagli agenti della Polfer un 28enne di nazionalità romena, in Italia senza fissa dimora. Risponderà del reato di furto aggravato, si cercano i complici

Ventottenne incensurato arrestato dagli agenti della Polfer di Foggia, dopo essere stato sorpreso - in compagnia di altre tre persone al momento ricercate - nell'atto di tagliare cavi in rame in un capannanone nei pressi dell'Impianto di Manutenzione Corrente dello scalo ferroviario cittadino

L'uomo, di nazionalità romena, in Italia senza fissa dimora, è stato prontamente bloccato e identificato, mentre i suoi complici sono riusciti a fuggire favoriti dal buio, abbandonando il maltolto a terra. Al 28enne arrestato, la polizia ha sequestrato anche una cesoia, dei guanti e una calzamaglia utilizzata a mo' di passamontagna, insieme ai cavi di rame recuperati e riconsegnati al legittimo proprietario. Ora è in carcere: rispondera del reato di furto aggravato. Si cercano i suoi complici

Potrebbe interessarti

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento