Ai domiciliari ma con un etto di hashish e cocaina in casa: foggiano arrestato a Pescara

Il giovane, vecchia conoscenza della Squadra Mobile di Pescara (già fermato per una rapina in una gioielleria), è stato arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio e processato per direttissima

Immagine di repertorio

Era agli arresti domiciliari a Pescara, per dei furti commessi presso il centro commerciale Megalò di Chieti lo scorso marzo, ma questo non ha impedito ad un 26enne della provincia di Foggia di continuare ad infrangere la legge. Infatti, nella serata di ieri, il giovane è stato sorpreso dagli agenti della sezione Antidroga della Squadra Mobile della Questura di Pescara con quasi 30 grammi di cocaina e più di un etto di hashish, nascosta proprio nell’abitazione in cui si trovava ristretto.

I poliziotti, avuta la notizia che il 26enne, nonostante la misura cautelare cui era sottoposto, aveva messo in piedi una fiorente attività di spaccio, si sono appostati nei pressi dell’abitazione, al pianterreno di uno stabile di via Rigopiano e, senza essere scorti, confondendosi tra i residenti del quartiere, sono riusciti a fare irruzione nell’appartamento, cogliendo di sorpresa il suo unico occupante che, alla vista dei poliziotti, ha tentato di gettare nel bagno parte dello stupefacente poi rinvenuto nel corso della perquisizione.

Oltre alla droga gli agenti hanno sequestrato un bilancino di precisione ed altro materiale destinato al confezionamento delle dosi. Il giovane, vecchia conoscenza della Squadra Mobile di Pescara (che nel dicembre del 2016 lo aveva sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per una rapina commessa in una gioielleria di viale D’Annunzio), è stato pertanto tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio. Nei suo confronti è stato richiesto il giudizio per direttissima.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Clamoroso nella Lega foggiana, commissariata pure la segreteria provinciale. Cusmai al veleno: "Non sono un burattino"

  • Cronaca

    Imprenditrice muore nel Foggiano: schiacciata da un muletto in "circostanze anomale"

  • Cronaca

    'Ladro per fame', preso con due scatole di tonno e un uovo Kinder: "Lo ha fatto per necessità"

  • Cronaca

    Prima gli fanno l'indeterminato, poi lo licenziano "senza pietà": "Aiutatemi, la mia situazione è molto grave"

I più letti della settimana

  • Piovono filamenti a Foggia: ecco cosa sono

  • Auto si schianta per evitare scontro, autista dell'Ataf presta soccorso ma viene pestato a sangue

  • Arrestato l'uomo che ha picchiato l'autista dell'Ataf: è Carella, personaggio di spicco vicino alla criminalità locale

  • Fuga pericolosa in scooter, via Natola contromano e poi la caduta. Genitore alla polizia: "Ve la faccio pagare"

  • Guida Michelin 2019: l'omino che si lecca i baffi premia quattro ristoranti foggiani

  • Imprenditrice muore nel Foggiano: schiacciata da un muletto in "circostanze anomale"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento