Arrestato Daniele Delli Carri. Con lui anche Pulvirenti, presidente del Catania

Il presidente del Catania, l’ex giocatore rossonero nato a Foggia , Pablo Cosentino e altri dirigenti sono accusati di aver comprato le partite

Nella foto Daniele Delli Carri

C’è anche l’ex difensore foggiano Daniele Delli Carri tra i sette dirigenti del Catania arrestati nell’ambito del Calcioscommesse, accusati a vario titolo di frode in competizioni sportive e truffa. I sette, compresi il presidente Antonio Pulvirenti e il suo vice Pablo Cosentino, avrebbero comprato le partite alterando così i risultati degli incontri della squadra etnea e l'esito del campionato di serie B.

Sono stati arrestati su ordine della Direzione distrettuale antimafia di Catania. Nato a Foggia nel settembre del 1971, Delli Carri ha militato con la maglia rossonera nel campionato 2007/08 disputando soltanto 5 presenze nel campionato di serie C.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Cerignola: spara e uccide la vicina, ferisce la moglie e poi si toglie la vita

  • Omicidio nel Foggiano: ucciso 'Fic secc', noto esponente della criminalità garganica

  • Scacco al clan: maxi operazione antimafia di Carabinieri e Cacciatori, 50 arresti (anche a Foggia e Cerignola)

  • Quel piano 'bomba' per uccidere 'Fic Secc': ieri l'omicidio a colpi di fucile dell'erede di Romito, stub e perquisizioni

  • Bomba in vicolo Ciancarella, a Foggia: colpita la friggitoria 'Poseidon', malore per un residente

  • Mafia garganica: catturato alle Canarie 'U meticcio', è rientrato in Italia dopo l'arresto del blitz 'Neve di Marzo'

Torna su
FoggiaToday è in caricamento