Arrestato caporale: sfruttava connazionali e li trasportava come bestie nelle campagne di Foggia

Si tratta di Lassana Diakite di anni 50, fermato ad Amendola nel corso di un servizio anti-caporalato dei carabinieri alla guida di un furgone con a bordo 13 extracomunitari tra cui un maliano irregolare

Il furgone del caporale

Intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro con impiego di lavoratore privo del permesso di soggiorno nonché resistenza a P.U.. Questi i reati per  cui un uomo originario del Mali, Lassana Diakite, da dieci anni in Italia, è stato fermato dai carabinieri della Compagnia di Foggia nell'ambito di uno specifico servizio di anti-caporalato nelle campagne di Manfredonia, in località Amendola, alla guida di un Ford Transit con targa bulgara, poco dopo aver caricato 13 cittadini extracomunitari di origine africana provenienti dalla baraccopoli abusiva sorta a ridosso del C.A.R.A. di Borgo Mezzanone, e alcuni anche ospiti di quest’ultimo.

Il 50enne, alla vista dei militari del 112 ha tentato anche la fuga, colpendoli con calci e pugni, ma è stato prontamente immobilizzato. La perquisizione personale e del mezzo ha poi consentito di rinvenire gli appunti attestanti il reclutamento degli extracomunitari, con una minuziosa contabilità riportante nominativi e cifre ad essi associati, che provano una organizzazione "imprenditoriale" nello sfruttamento dei lavoratori assoldati. I passeggeri erano per la maggior parte della stessa nazionalità dell’arrestato e uno di loro è risultato irregolare sul territorio nazionale. 

Di questi, interrogati dai militari con l’ausilio di un interprete, alcuni hanno dichiarato di essere al primo giorno d’impiego, altri da diverse settimane, e comunque nessuno è stato in grado di specificare il nome del datore di lavoro né il luogo ove prestavano la loro opera; contestualmente hanno anche ammesso di essere stati reclutati dal Diakite, intermediatore con i proprietari dei terreni, che provvedeva a trasportarli in loco con il proprio mezzo; gli accordi prevedevano inoltre che, una volta percepita la paga, una parte avrebbero dovuto corrisponderla al caporale e che questa sarebbe stata stabilita in base a quanto percepito.

Il loro trasporto era effettuato in condizioni lesive della dignità umana oltre che pericolose per l’incolumità dei trasportati e degli altri utenti della strada. Il furgone era anche privo sia della copertura assicurativa che dei documenti di circolazione. L’uomo, a seguito della convalida dell’arresto, è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. Le indagini proseguono per identificare i proprietari dei fondi agricoli che si servivano del lavoro clandestino (LA FOTO DELL'ARRESTATO)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • Ma qualcuno ha detto a tutto il mondo di venire in ITALIA perché c'è lavoro????

  • Originario del Mali, alla guida di un furgone con targa bul gara ( senza assicurazione, come d'obblgo ), con a bordo lavoratori di vari paesi afr icani, in contatti di affari con agricoltori italiani : che dire, un vero concentrato culturale !

    • La scusa è che gli italiani non vogliono lavorare!!!!bisogna arrestare prima chi li fa venire, mi riferisco ai BUONISTI DEL PD,CHE FANNO ANCHE LE MARCE DI SOLIDARIETA' SONO ANTI ITALIANI!!!! Poi c'è la questione sociale hanno reintrodotto la schiavitù!!!

    • Ovviamente : ...come d'obbligo..

  • Dopo qualche anno in prigione, rimandarlo immediatamente nel suo paese d'origine. Questo elemento è uno dei tanti immigrati che non merita di stare nel nostro paese.

    • Nessuno li ha chiamati,solo gli sfruttatori è il PD!!!!È I CITTADINI PROPRI VENGONO MALTRATTATI,POVERI NOI!!!!!

      • Il Pd accoglie i lavoratori onesti e non chi viene per delinquere. Perché dare colpe insensate a partiti politici? Se uno delinque ed è un extracomunitario, va punito e rimandato da dove è venuto senza se e senza Ma. Noi accogliamo volentieri chi viene per lavorare duramente e onestamente e che di conseguenza, porta ricchezza alla nostra nazione.

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Terrore sul Gargano: camion precipita in una scarpata e prende fuoco

  • Cronaca

    Violenza inaudita a Foggia: in branco pretendono sesso di gruppo (due minorenni), trans si rifiuta e viene picchiato a sangue

  • Cronaca

    Bombe nel Foggiano: tre ordigni d’aereo inglesi 'spuntano' dal cantiere di un parco fotovoltaico

  • Economia

    Da Foggia la ricetta per l'Europa di Romano Prodi: "Uniti per inserirci nella gara tra Cina e Usa"

I più letti della settimana

  • Incredibile in serie B, il Tar annulla la delibera del Consiglio direttivo. I playout si giocano, ma per il Foggia tutto dipende dal Palermo

  • Violenza inaudita a Stornara: aggredisce ragazza a morsi, le stacca parte del labbro e le procura gravi lesioni al volto

  • Tragedia nel Foggiano: va nel bosco per tagliare legna, si ferisce ad una coscia e muore dissanguato

  • Kalashnikov pronti all'uso e maschere di silicone: carabinieri sequestrano tutto e sventano un assalto armato

  • Forte scossa di terremoto a Barletta: sisma avvertito anche in provincia di Foggia

  • Pokerissimo Audace: il Cerignola travolge il Taranto e sogna la Serie C (e il derby con il Foggia)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento