Manfredonia: aggredisce custode del cimitero, arrestato pluripregiudicato

Pretendeva di entrare con la macchina dentro. Colpito con calci e pugni, la vittima è finita in ospedale. Arrestato per violenza nei confronti di incaricato di pubblico servizio e lesioni aggravate

L'aggressore tratto in arresto

Voleva entrare nel cimitero con l’auto nonostante il divieto d’accesso e l’invito del custode a parcheggiare all’esterno ed entrare a piedi.

Un pluripregiudicato 43enne di Manfredonia ha aggredito il custode del cimitero dapprima con un violento pugno sferratogli in viso dall’interno dell’auto, poi, una volta sceso dal mezzo, con una serie di calci e schiaffi.

Accortosi probabilmente dell’aggressione esagerata, T.G. si è allontanato, mentre il malcapitato sanguinante ha chiamato i carabinieri. All’arrivo del 112, la vittima, dopo aver raccontato l’episodio fornendo nome e cognome dell’aggressore, modello e colore dell’auto, è stato trasferito al Pronto Soccorso, dove gli è stato riscontrato un trauma cranico-facciale con ferita escoriata regione mandibolare sinistro ed avulsione dentaria arcata inferiore nonché vari traumi contusivi ed abrasioni in diverse parti del corpo.

L’uomo è stato rintracciato poche ore dopo in via Giuseppe Di Vittorio e accompagnato in caserma per i dovuti accertamenti. Successivamente è stato dichiarato in stato arresto per violenza nei confronti di incaricato di pubblico servizio e lesioni aggravate e dopo le formalità di rito, tradotto presso il Carcere di Foggia.  

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • Si sfiora la rissa in Chiesa, zuffa tra parrocchiani e neocatecumenali (che vogliono la corona misterica): "Giù le mani dal crocifisso"

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Ultima ora - Arresti all'alba nel Foggiano: scoperti rifiuti interrati nel Parco del Gargano

Torna su
FoggiaToday è in caricamento