Arrestati carabinieri, poliziotti e finanziere (tra i coinvolti un militare dell'Arma in servizio nel Foggiano)

Operazione 'Basil' dei carabinieri di Trento. "Condotta corrotta". Fornivano informazioni sensibili in cambio di denaro

Foto d'archivio data base

Nove persone arrestati e sette denunciate: è questo il bilancio dell'operazione 'Basil' scattata all'alba di oggi e condotta dal Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Trento che ha smascherato una rete di investigatori privati e agenti delle forze dell'ordine corrotti. 

Si legge sul TrentoToday: "Carabinieri, poliziotti e finanzieri che fornivano agli investigatori privati, ovviamente dietro pagamento, notizie ed informazioni reperibili solamente nel sistema informatico delle forze dell'ordine. Cinque di loo sono stati arrestati: due carabinieri romani, un finanziere bolzanino ed una coppia, marito e moglie, di Bolzano entrambi appartenenti alla Polizia di Stato, lui da poco in pensione. Due i denunciati a piede libero: un carabiniere pugliese, operante in provincia di Foggia, ed un secondo finanziere bolzanino"

Leggi la notizia completa

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • In fuga su una Ferrari rubata lungo la Statale 16: polizia insegue la 'rossa' da 140mila euro, ladro scende e scappa

Torna su
FoggiaToday è in caricamento