Polizia ferma e arresta giovani pusher: uno la nascondeva nei pantaloni, l’altro in auto e in casa

Arrestati un 22enne e un 23enne di Foggia entrambi resisi responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente

Immagine d'archivio

Nel corso di una mirata attività investigativa, gli agenti della Polizia di Stato appartenenti alla locale Squadra Mobile-1^ Sezione Criminalità Organizzata hanno tratto in arresto, in due distinti interventi, rispettivamente il pregiudicato di Romano Vincenzo Manuel Potenza, classe 1995, ed il foggiano Giuseppe Spinazzola, classe 1994, entrambi resisi responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nella mattinata del 13 novembre, nei pressi della stazione ferroviaria di Foggia, durante un controllo gli agenti hanno notato l’atteggiamento sospetto del Romano, 22enne con precedenti per stupefacenti, che a quel punto ha consegnato spontaneamente agli operatori un ‘panetto’ di hashish del peso di cento grammi, che nascondeva nella patta dei pantaloni.  L’arrestato è stato associato alla locale casa circondariale a disposizione della Procura della Repubblica di Foggia.

Nel pomeriggio, in viale Francia, località ‘Pantanella’, gli agenti della Squadra Mobile ‘Gruppo Falchi’ hanno rinvenuto nel vano della leva-cambio dell’autovettura di sua proprietà, un 'panetto' di hashish, sempre  del peso cento grammi e sostanza stupefacente del tipo marijuana di 25 grammi. Spinazzola con sé aveva la 1100 euro in contanti suddivisi in banconote di vario taglio, dettaglio che ha spinto gli uomini in divisa a decidere di perquisire la cameretta della sua abitazione. Qui, in un barattolo di plastica, sono stati rinvenuti sei grammi  di hashish, dieci di marijuana e 150 euro, probabile provento di spaccio. L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione a disposizione della Procura della Repubblica di Foggia

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Il primo è stato associato al carcere perché aveva precedenti, il secondo ai domiciliari ....bha, sarà per la prossima volta !??

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incidente alla festa del Soccorso, esplode un petardo e ferisce gravemente una donna: rischia di perdere un braccio

  • Cronaca

    Incidente alla festa del Soccorso, donna in prognosi riservata. Miglio: "Preghiamo per lei"

  • Eventi

    A lezione da 'Don Pietro': Fortunato Cerlino alla Piccola Compagnia Impertinente, tra l'Amleto e il ruolo sociale del teatro

  • Cronaca

    Foto col grembiule di Mussolini, la Canistro si difende: "E' stata una goliardata. Sono antifascita"

I più letti della settimana

  • Rubata a Foggia l'auto di Alessia Macari, compagna del giocatore Oliver Kragl

  • Foggia Calcio, pioggia di deferimenti: ci sono anche Agnelli e Mazzeo

  • Ragazze schiavizzate e costrette a prostituirsi: irruzione nella "prigione" degli orrori, sei arresti

  • Incidente alla festa del Soccorso, esplode un petardo e ferisce gravemente una donna: rischia di perdere un braccio

  • Che batosta per il Gargano e il turismo: la galleria Monte Saraceno sarà chiusa nelle sere d'agosto

  • Presa la banda degli assalti ai blindati: milioni rubati per una vita nel lusso sfrenato e per prestigio

Torna su
FoggiaToday è in caricamento