Bancarotta fraudolenta e credito simulato, arrestati imprenditori a San Paolo di Civitate

Operazione della GdF che ha eseguito anche il sequestro di tre immobili per un valore complessivo di oltre 1 milione di euro. Fratelli avevano quote societarie in un autosalone

Pattuglia della Guardia di Finanza

Hanno simulato l’alienazione di beni aziendali per sottrarli ai creditori ed all’Erario. Adesso tre imprenditori – due di San Paolo Civitate, l’altro del Chietino - dovranno rispondere di bancarotta fraudolenta e credito simulato. E’ quanto scoperto dai finanzieri del comando provinciale di Foggia nell’ambito di una indagine coordinata dalla Procura di Lucera.

All’esito delle indagini, i militari delle Fiamme Gialle hanno eseguito ordinanze di custodia cautelare nei confronti di due imprenditori di San Paolo Civitate di 44 e 48 entrambi, per il reato di bancarotta fraudolenta, e di un 47enne di Rocca San Giovanni, accusato di aver simulato un credito nei confronti della società in fallimento.

Nello specifico, i militari della Compagnia di San Severo hanno accertato che due fratelli, titolari delle quote societarie di un autosalone con sede in un comune dell’alto Tavoliere, allo scopo di procurare a sé o ad altri un ingiusto profitto e di recare pregiudizio ai creditori ed all’erario, distraevano il patrimonio della società attraverso la cessione delle attività aziendali ad una nuova società costituita ad hoc.

Durante gli accertamenti svolti, infatti, è emerso che gli indagati avevano portato in decozione la fallita con un passivo di circa 1.400.000 euro e che nella procedura fallimentare si era insinuato anche il 47enne del Chietino, che aveva presentato domanda – nel frattempo accolta dalla curatela – di ammissione al passivo del fallimento, per un credito simulato pari a 921.600 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A conclusione delle indagini, gli uomini delle Fiamme Gialle hanno disposto anche il sequestro di tre immobili, oggetto della distrazione patrimoniale, per un valore complessivo di oltre 1 milione di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Foggia: trovato cadavere in un'auto

  • Coronavirus: le persone con il gruppo sanguigno A sviluppano sintomatologie più gravi, gruppo 0 è più protetto

  • Palpeggia, solleva e stringe a sè ragazza in via Sabotino. Interviene la polizia. Cittadino denuncia: "Siamo stanchi"

  • "Il botto è stato tremendo". Carabinieri evitano il linciaggio di due giovani, nel tamponamento ferito un bambino

  • Violenza sessuale su ragazza di 20 anni. Il racconto tra le lacrime: "Mi teneva così stretta che non riuscivo a liberarmi"

  • Uomo scomparso a Foggia, da 24 ore non si hanno più notizie. I familiari: "Aiutateci a ritrovarlo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento