Violenta rapina in strada: vittima presa a bastonate, pugni e calci per 5 euro. "Ti diamo fuoco"

Bottino: un pacco di sigarette e poche monete. La malcapitata è stata soccorsa dal personale sanitario che ha accertato lesioni e numerose ferite al braccio, al collo e alle gambe. Per loro scattano i domiciliari

Immagine di repertorio

Dovranno rispondere di rapina, estorsione, lesioni personali e violazione legge sulle armi. Stiamo parlando di un uomo di 50 anni e di una donna di 37, entrambi di San Severo, nei confronti dei quali gli agenti del commissariato cittadino hanno eseguito un provvedimento di carcerazione.

Nel mirino dei due, è finita una donna che, individuata come vittima, è stata aggredita e derubata della borsa: nel dettaglio, l’uomo la colpiva ripetutamente al capo con un bastone di legno e, per vincere la resistenza opposta, le sferrava un pugno al volto e la colpiva con calci alle gambe fino a quando, stremata, non mollava la presa. A quel punto, dopo aver gettato a terra il contenuto della borsa, si impossessabavano di un pacchetto di sigarette e di alcune monete in euro. 

Non contenti della refurtiva, i due minacciavano ancora la donna: le avrebbero dato fuoco se non avesse consegnato loro almeno 5 euro nelle prossime occasioni in cui si fossero rivisti. La malcapitata è stata soccorsa dal personale sanitario che ha verificato le lesioni subite e attestavano numerose ferite al braccio, al collo e alle gambe. Per loro, il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Foggia ha disposto gli arresti domiciliari.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    VIDEO | Casertano torna a casa: "Grazie a tutti". Il ricordo di Di Gennaro: "Ti porterò sempre nel mio cuore"

  • Cronaca

    Incidente stradale in A14, auto fuori strada precipita nella cunetta: feriti marito e moglie

  • Cronaca

    Zaino in spalla, dal Gargano al resto dell'Italia. Nazario: "Io a piedi e in solitaria per denunciare abusivismo e brutture"

  • Sport

    Il Foggia calcio si oppone al blocco dei playout e annuncia il ricorso al Tar

I più letti della settimana

  • Arrestati i 'fannulloni' dell'ospedale di San Severo: c'è anche un primario, andavano al bar o al mare invece di lavorare

  • Tragedia sul lavoro a Foggia: urta cavi dell'alta tensione e muore folgorato

  • Furbetti e assenteisti, arrestati noto primario e dipendenti. La Asl di Foggia: "Sarà dato corso ai licenziamenti"

  • Tutto sul finocchio: proprietà, controindicazioni e usi in cucina

  • Assenteismo, blitz nelle strutture dell'Asl: otto arresti della guardia di finanza, sospeso un dirigente

  • La serie B non vuole il Foggia (?). Landella su tutte le furie: "Che scandalo!"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento