Presa la banda delle rapine agli uffici postali: tutti napoletani, 23 gli arrestati

Sono tutti napoletani i componenti del sodalizio criminale sgominato dai carabinieri di Monza, che operavano in molte province italiane. Tre ricercati e 23 arrestati. Autori dei colpi a San Marco La Catola

La tecnica utilizzata dai rapinatori

Sono stati individuati e arrestati dal Nucleo Investigativo del Gruppo Carabinieri di Monza i componenti di un’associazione a delinquere, radicata a Napoli ma operante su tutto il territorio nazionale - in particolare nelle Province di Napoli, Milano, Monza e Brianza, Torino, Caserta, Cosenza, Roma e Foggia - dedita a furti e rapine commessi in danno di uffici postali, istituti di credito e supermercati

Dopo mesi di indagini supportate da complesse attività tecniche, avviate nel febbraio 2015, il sodalizio criminale è stato sgominato. L’elemento comune era rappresentato dal fatto che gli ignoti malfattori si introducevano nei luoghi praticando un “foro” nella parete perimetrale, provvedendo a scardinare la cassaforte mediante “fiamma ossidrica”

I carabinieri di Monza hanno quindi emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip a carico dei responsabili di associazione per delinquere finalizzata alle rapine pluriaggravate e sequestro di persona, furto e tentato furto pluriaggravato, possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli, ricettazione, falso in atto pubblico e tentata truffa, false dichiarazioni sulla propria identità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli arrestati – in tutto ventitré mentre tre sono ricercati - sono accusati dei tre tentativi di furto pluriaggravato commessi presso l’ufficio postale di San Marco La Catola il 4 gennaio, il 7 febbraio e il 23 maggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte l'estate "strana" della Puglia: spiagge aperte da lunedì 25 maggio. Dal 1 luglio obbligo di apertura degli stabilimenti

  • Tragedia a Manfredonia: auto in mare, morta donna

  • Tragico incidente stradale sulla 'Adriatica': morto operaio foggiano, il terribile schianto contro un albero

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Coronavirus: zero contagi e zero morti in provincia di Foggia

  • "Chiudo la movida". Emiliano: "Sono pronto". E nella 'Spaccanapoli' di Foggia assembramenti senza mascherine

Torna su
FoggiaToday è in caricamento