Evade i domiciliari e viene arrestata. Lui: “Arrestate anche me”

Il compagno 44enne si è presentato in commissariato chiedendo di essere arrestato per lo stesso reato. "Non è giusto che lei stia dentro ed io fuori", avrebbe detto ai poliziotti increduli per l'accaduto

A volte l’amore supera ogni confine, anche quando c’è di mezzo il carcere.

E’ la storia di una coppia di fidanzati fermati nel maggio scorso per spaccio di sostanze stupefacenti, entrambi ai domiciliari fino a ieri sera, quando la donna 32enne è stata sorpresa dagli agenti di polizia di Manfredonia nell’appartamento di lui e trasferita in carcere per il reato di evasione.

Il compagno 44enne, poche ore dopo, si è presentato in commissariato chiedendo di essere arrestato per lo stesso reato. "Non è giusto che lei stia dentro ed io fuori", avrebbe detto ai poliziotti, increduli per l'accaduto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: primo caso di Coronavirus in Puglia

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • Tampone su un paziente, si attendono i risultati: quarantena provvisoria per i sanitari entrati in contatto col soggetto

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Coronavirus: altri due casi in Puglia, sono la moglie e il fratello del 'Paziente 1' della provincia di Taranto

  • Violenti scontri nel Foggiano: tafferugli tra baresi e leccesi sulla A16, incendiato un veicolo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento