Sanseverese a compagno di cella: "2500 euro o ti ammazzo". Moglie e sorella riscuotono, arrestate

Giuseppe Iacobazzi è accusato di aver minacciato di morte il compagno di cella 60enne qualora non avesse consegnato 2500 euro alla moglie Daniela Seccia e alla sorella Natalina

Immagine di repertorio

Incredibile estorsione quella scoperta dai carabinieri della compagnia di Molfetta che hanno arrestato la moglie e la sorella di Giuseppe Iacobazzi, 35enne di San Severo detenuto presso il carcere di Trani per estorsione e tentato omicidio. A portare alla luce la vicenda è stata la figlia di un 61enne, compagno di cella del pluripregiudicato - in carcere per atti persecutori - minacciato di morte qualora non avesse fatto consegnare alle donne 2500 euro. "Dammi 2500 euro o ti faccio ammazzare qua in carcere".

Alla consegna, però, fissata al casello autostradale di Molfetta, si sono presentati i carabinieri che hanno arrestato le due donne – Daniela Seccia classe 1981 e Natalina Iacobazzi classe 1983 già sottoposte ad obbligo di firma - con l’accusa di estorsione. Infatti i carabinieri hanno microfonato la donna e si sono appostati per assistere alla consegna del denaro. Compiuta la consegna, sono intervenuti e hanno arrestato la 34enne e la 31enne in flagranza di reato.

Entrambe sono state messe a disposizione della Procura della Repubblica di Trani presso la locale casa circondariale. L'uomio dovrà rispondere dell’accusa di essere il mandante dell’estorsione.

Potrebbe interessarti

  • A spasso nel Gargano e quella torre che si affaccia sul mare cristallino tra i laghi di Lesina e Varano

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gargano da amare: dai faraglioni di Mattinata al castello di Manfredonia, dalla Basilica di Siponto alla grotta di San Michele

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento