Violenta aggressione a Foggia: anziano dà un passaggio a due donne, ma viene preso a pugni e rapinato

La polizia ha fermato le due donne, con al seguito il bottino (250 euro) sottratto alla vittima, un 80enne abbordato nei pressi della stazione cittadina

Immagine di repertorio

Chiedono un passaggio ad un anziano, poi lo portano in un luogo isolato per offrirgli una prestazione sessuale. Ma è una trappola: e l'uomo viene aggredito e rapinato della somma di 250 euro. Per il fatto, gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine di Cosenza e delle Volanti della questura hanno tratto in arresto Elena Minodora Buti classe 1997 e Marinela Maria Boboc, classe 1998, nazionalità romena per rapina aggravata in concorso.

Il fatto è successo ieri, 1° aprile: gli agenti, nel corso di un servizio di controllo del territorio, transitando in via Lazzaro, sono stati fermati da un uomo di circa 80 anni il quale, riferiva di essere stato vittima di una rapina ad opera due donne, che  proprio in quel frangente si stavano allontanando e che indicava come le autrici del gesto. L’uomo si presentava in evidente stato di agitazione e sanguinante ad una mano. Immediatamente i poliziotti sono intervenuti, riuscendo a farmare le due che, vistesi scoperte, hanno consegnato le 250 euro che avevano sottratto alla vittima.

L'anziano riferiva in merito all’accaduto che mentre si trovava fermo in auto, davanti alla stazione ferroviaria, due donne giovani a lui sconosciute si avvicinavano chiedendogli un passaggio in zona cimitero. Lui acconsentiva, ma giunti davanti all’ingresso del cimitero le due donne chiedevano di essere accompagnate alle spalle del cimitero, un luogo che una volta raggiunto, si presentava isolato. Appena fermava l’auto per far scendere le due ragazze, una delle due donne manifestava l’intenzione di offrire una prestazione sessuale.

Al rifiuto dell’uomo, le due assumevano un comportamento violento, tanto che con strattoni e pugni gli asportavano dalla tasca dei pantaloni 250 euro, provocandogli una ferita alla mano. Alla luce dei fatti accertati, le due donne dopo gli atti di rito, sono state condotte in stato di arresto presso il proprio domicilio a disposizione della locale Procura della Repubblica.

Potrebbe interessarti

  • Proprietà e benefici dei lupini

  • Rimedi naturali per pulire la piastra del ferro da stiro

  • Alla scoperta dell'incantevole Lago di Lesina, il secondo più vasto dell'Italia meridionale

  • Le bracerie a Foggia: i posti giusti per gli amanti della carne

I più letti della settimana

  • Cadavere carbonizzato sulla SP 66: le telecamere riprendono la vittima mentre riempie la tanica di benzina con cui si è data fuoco

  • Incidente mortale tra San Severo e Apricena, violento scontro tra auto e tir: purtroppo c'è una vittima

  • Incidente mortale, scontro tra scooter e volante della polizia: muore portapizze. I testimoni: "Botto fortissimo"

  • Cancro in stato avanzato, Gianpiero non potrà essere operato. La moglie: "Cerchiamo altrove, non ci arrenderemo!"

  • Il mare della Puglia è il terzo più bello d'Italia: quello di Vieste, Mattinata, Tremiti e Monte premiato con 4 vele

  • In Cattedrale l'ultimo saluto a Simone, l'ottico con la passione per le moto deceduto in un terribile incidente stradale

Torna su
FoggiaToday è in caricamento