"Potete cambiarci una banconota?", ma vengono derubati: due arresti

I carabinieri hanno arrestato due giovani di 26 e 25 anni per furto aggravato ed estorsione. Con minacce e spintoni avevano estorto denaro a due loro coetanei, ordinando agli stessi di non chiamare nessuno

Immagine di repertorio

Dovranno rispondere di furto aggravato ed estorsione, reati commessi ai danni di due coetanei. Si tratta di Antonio De Palo e Giuseppe Crudo di 26 e 25 anni, arrestati dai carabinieri in flagranza di reato, a Foggia. Secondo quanto accertato dai militari, i due - con la scusa di cambiare loro i soldi per usufruire di un distributore automatico di bevande - si facevano consegnare dai malcapitati la somma di 20 euro per poi fuggire.

Non soddisfatti, i due hanno fermato poco dopo gli stessi coetanei in un via del centro e con minacce e spintoni hanno estorto il denaro loro rimasto, ossia altri 20 euro, ordinando agli stessi di non chiamare nessuno. Le vittime, superato l’attimo di paura, hanno contattato i carabinieri, fornendo una descrizione accurata dei due soggetti che sono stati rintracciati poco dopo e fermati, nonostante il tentativo di fuga. I due sono stati arrestati e associati in carcere, ma dopo giudizio di convalida, sono stati sottoposti all’obbligo di dimora.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • ULTIMA ORA | Torna a casa Francesco Pio Virgilio, il 15enne era scomparso da quasi 48 ore

Torna su
FoggiaToday è in caricamento