Operazione “Spartacus”, 4 arresti dopo la morte del body builder Giovanni Racano

Quattro i soggetti arrestati da polizia e fiamme gialle: sono ritenuti responsabili di violazione della normativa antidoping, del reato di commercio di farmaci attraverso canali diversi dalle farmacie aperte al pubblico

Il body builder Giovanni Racano

È in corso, dall'alba di questa mattina, l'esecuzione di misure cautelari da parte della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza di Foggia, a seguito delle indagini avviate dopo la tragica morte di Giovanni Racano, giovane bodybuilder foggiano, deceduto il 17  aprile 2016. I quattro soggetti arrestati sono ritenuti responsabili di violazione della normativa anti doping, in particolare del reato di commercio di farmaci attraverso canali diversi dalle farmacie aperte al pubblico.

Gli aggiornamenti

L’attività d’indagine ha preso impulso dalla denuncia sporta dal padre di Racano, quando il figlio è stato ricoverato, in gravissime condizioni di salute, presso gli Ospedali Riuniti di Foggia e, successivamente, trasferito presso l’ospedale San Paolo di Bari, dove il 17 aprile 2016 è deceduto. Pertanto, personale della Squadra Mobile e della Guardia di Finanza hanno intrapreso un’attività info-investigativa nei confronti del preparatore atletico del Racano e di altri soggetti che gravitano nel mondo dei bodybuilder. I particolari dell’operazione verranno forniti in una conferenza stampa che si terrà questa mattina alle 10.30 presso gli uffici della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piccola Alice non ce l'ha fatta: è morta la bimba di 6 mesi in vacanza con i genitori sul Gargano

  • Scossa di terremoto a Foggia e sul Gargano

  • Risucchiata dalle correnti bambina sprofonda giù, fratellino tenta di salvarla ma rischia di annegare. "Salvi per miracolo"

  • Incidente mortale: 20enne perde la vita in un terribile scontro frontale, nove persone ferite

  • Angelo non ce l'ha fatta: si è spento a 26 anni "un ragazzo fantastico". Due anni fa l'incontro con l'idolo Pippo Inzaghi

  • Attimi di terrore a Vieste: bimba di 6 mesi rischia di morire soffocata, sanitari le salvano la vita

Torna su
FoggiaToday è in caricamento