Criminalità scatenata, carabinieri a tutto campo da Foggia al Gargano: piovono controlli e arresti

Evasioni, tentati furti e false dichiarazioni. Diversi, nelle ultime 48 ore, gli arresti e le denunce da parte dei militari dell’Arma in tutta la provincia

Immagine di repertorio

Criminalità scatenata a Foggia e provincia, raffica di arresti dal capoluogo al Gargano, dove non allenta la “morsa” dei controlli straordinari del territorio da parte dei carabinieri.

Diversi infatti, nelle ultime 48 ore, gli arresti e le denunce da parte dei militari dell’Arma in tutta la provincia. A Foggia, in particolare, i militari della Sezione Radiomobile della locale Compagnia hanno arrestato in flagranza di reato un 25enne di Foggia, già noto alle Forze dell’Ordine, per aver rilasciato false dichiarazioni durante un controllo alla circolazione stradale. Su disposizione del PM di turno, il giovane è così stato ristretto in regime di arresti domiciliari.

A Manfredonia, invece, i carabinieri della Sezione Radiomobile della locale Compagnia hanno arrestato in flagranza di reato un ultrasessantenne pregiudicato del posto per essere evaso dalla detenzione domiciliare dove stava appunto scontando un periodo di restrizione disposto dal Tribunale. Individuato fuori dal proprio domicilio, l’uomo è stato così arrestato e nuovamente sottoposto a misura custodiale su disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Stessa sorte, a Cerignola, per un 40enne pregiudicato del posto evaso dagli arresti domiciliari, dove stava appunto scontando un periodo di custodia cautelare per reati contro il patrimonio.

A Vieste, i Carabinieri della locale Tenenza hanno arrestato in flagranza di reato un 24enne del posto, già noto alle Forze dell’Ordine, per tentato furto aggravato. Il giovane è stato in particolare arrestato mentre stava tentando un furto in una Scuola Primaria. Il tempestivo intervento dei militari dell’Arma ha consentito quindi l’interruzione dell’azione criminosa e la cattura del responsabile, ristretto agli arresti domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Infine, a Torremaggiore, i carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato un 38enne albanese, già noto alle Forze dell’Ordine, per essere evaso dagli arresti domiciliari, dove stava appunto scontando un periodo di custodia cautelare.

Individuato fuori dal proprio domicilio, lo straniero è stato così arrestato e nuovamente sottoposto a misura custodiale su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.Una decina, inoltre, le denunce a piede libero a vario titolo contestate dai Carabinieri del Comando Provinciale di Foggia principalmente per reati contro il patrimonio e la persona, riguardanti anche minorenni.Potenziati inoltre i dispositivi di pattugliamento serale e notturno del territorio con il supporto altresì dei Reparti Specializzati dell’Arma. Si annunciano, già a stretto giro, nuovi servizi straordinari per garantire così la sicurezza pubblica in tutta la Provincia. La guardia resta quindi alta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO - Brumotti irrompe nel quartiere 'Fort Apache' di Cerignola: non solo droga, "qui si preparano gli assalti ai blindati"

  • Si sfiora la rissa in Chiesa, zuffa tra parrocchiani e neocatecumenali (che vogliono la corona misterica): "Giù le mani dal crocifisso"

  • Ultima ora - Arresti all'alba nel Foggiano: scoperti rifiuti interrati nel Parco del Gargano

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Figlio va a trovare il padre (boss di Foggia), introduce droga e micro-cellulari nel carcere di massima sicurezza: arrestato

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

Torna su
FoggiaToday è in caricamento