Rapinarono Credem di Andria, arrestati cerignolani

Secondo gli inquirenti i due, entrambi cerignolani e con precedenti specifici, avrebbero messo a segno due rapine a mano armata in danno di istituti di credito del territorio barese nell'agosto del 2011

redazione 18 gennaio 2012

Il personale del commissariato cittadino, di concerto con i colleghi di Andria, hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Trani nei confronti di M.A., 31enne e L.R., 36enne.  Lucafò Riccardi-2

Secondo gli inquirenti i due, entrambi cerignolani e con precedenti specifici, avrebbero messo a segno due rapine a mano armata in danno di istituti di credito del territorio barese nell’agosto del 2011. Savino Antonio-2

Secondo gli inquirenti, i due - in concorso con un’altra persona ancora da identificare – hanno fatto irruzione all’interno dell’istituto bancario “Credem” di Andria armati di taglierino e con il volto travisato da calzamaglia. Una volta guadagnato l’ingresso, dietro la minaccia dell’arma, hanno costretto i dipendenti a consegnare il denaro custodito all’interno delle casse.

Le rapine avevano fruttato ai malviventi circa 25.000 euro. Al momento della notifica dell’ordinanza, i due si trovavano già in carcere - rispettivamente nella casa circondariale di Foggia e di Trani - per un’altra rapina commessa sul territorio foggiano.

Annuncio promozionale

 

Cerignola
arresti
rapine

Commenti