Oltre 50 dosi di cocaina al posto delle compresse per il mal di testa. Provano a liberarsene ma inutilmente: arrestati

Due ragazzi di 19 e 28 anni di Cerignola sono stati arrestati dai carabinieri. I due giovani sono stati inoltre trovati in possesso di 90 euro, probabile provento dello spaccio, e di un mini telefonino, verosimilmente utilizzato per gli appuntamenti con i “clienti”.

I carabinieri di Cerignola hanno arrestato in flagranza per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti due ragazzi del posto, uno di 19 anni e l’altro, già noto ai militari, di 28.

I militari della sezione radiomobile, mentre erano impegnati in un servizio di controllo del territorio nel centro del comune ofantino, hanno notato una autovettura con i due giovani a bordo. Insospettiti dal loro atteggiamento, ritenuto fin troppo guardingo, si sono avvicinati per un controllo.

I due però si sono subito disfatti di un contenitore per medicine e hanno cercato di darsi alla fuga. Sono stati però immediatamente fermati dai militari, che hanno recuperato l’astuccio.

All'interno non c’erano compresse per il mal di testa bensì 52 dosi di cocaina per un totale di 15 grammi circa. I due giovani sono stati inoltre trovati in possesso di 90 euro, probabile provento dello spaccio, e di un mini telefonino, verosimilmente utilizzato per gli appuntamenti con i “clienti”. Tutto il materiale è stato sequestrato.

Condotti negli uffici della locale compagnia, i due sono stati arrestati e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Choc a Foggia: litiga con la fidanzata, i due 'cognati' lo raggiungono a casa e lo accoltellano

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Rimprovera comitiva chiassosa, ispettore di polizia accerchiato e aggredito sotto casa: grave episodio a San Severo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento