Cerignola, sequestrato il kit del rapinatore e 32mila euro di cocaina: tre arresti

Controlli a tappeto in città, da parte della polizia. Tre persone sono state arrestate in materia di stupefacenti in due diverse occasioni. Indagini in corso sull'arsenale - fucile, pistola e munizioni - trovato in uno spazio condominiale

Parte del materiale sequestrato

Ancora droga e armi, a Cerignola. Nel corso di due distinte operazioni di polizia, infatti, gli agenti della squadra mobile di Foggia e del commissariato ofantino hanno effettuato una serie di controlli sul territorio del basso Tavoliere giungendo all’arresto di tre persone, in due diverse operazioni afferenti reati in materia di detenzione di sostanza stupefacente.

Tra questi, il 21enne Pasquale Campanale, incensurato del posto, nel cui garage gli agenti hanno trovato un “tesoretto” di circa 450 grammi di cocaina ancora da tagliare e suddiviso in pezzi da 50 grammi ciascuno. Un quantitativo tale - spiegano gli inquirenti - da garantire, dopo il taglio della stessa, circa 8000 dosi da strada, per un valore commerciale stimato pari a 32mila euro.

Il secondo caso, invece, ha visto coinvolta una coppia di giovani cerignolani, di 20 e 19 anni, arrestati sempre per reati in materia di stupefacenti, I due, infatti, detenevano 10 gr di hashish e 4 cipolline di marijuana, nonché tutta l’attrezzatura necessaria per il taglio e il confezionamento della droga. I due hanno già patteggiato la pena a un anno di reclusione.

ARMI E DROGA, IL BLITZ A CERIGNOLA

Sono ancora in corso, invece, le indagini relative al ritrovamento di un piccolo arsenale - un kit completo per rapina - trovato custodito in una valigia nascosta nel cortile di un condominio alla periferia di Cerignola. Gli agenti hanno sequestrato due fucili a canne mozze rubati, una pistola calibro 7,65 con matricola abrasa e 340 cartucce di vario calibro. Tutto conservato insieme a collant da donna e guanti. Sul ritrovamento di questo materiale sono in corso ulteriori indagini e specifici esami finalizzati a individuare il possibile utilizzo delle armi in recenti eventi criminali. 

Potrebbe interessarti

  • A spasso nel Gargano e quella torre che si affaccia sul mare cristallino tra i laghi di Lesina e Varano

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gargano da amare: dai faraglioni di Mattinata al castello di Manfredonia, dalla Basilica di Siponto alla grotta di San Michele

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento