Anziana bloccata in casa, mentre l'abitazione si satura di gas: salvata in extremis

Provvidenziale intervento di una volante del Commissariato di Cerignola, in via Assisi, dove era stata segnalata una persona anziana in difficoltà. Si tratta di una 85enne con gravi problemi di salute e motori, salvata dalla polizia

Immagine di repertorio

Provvidenziale intervento di una volante del Commissariato di Cerignola, nel centro ofantino: intorno alle 17, a seguito di una richiesta di aiuto da parte di alcuni cittadini, gli agenti hanno raggiunto un’abitazione in via Assisi, dove era stata segnalata una persona anziana in difficoltà.

Sul posto, alcune persone indicavano ai poliziotti una porta finestra posta al piano rialzato di uno stabile, dalla quale si udivano dei lamenti. Dalla stessa finestra, aperta all’interno, ma protetta da una inferriata in metallo, gli agenti notavano una persona anziana ottantacinquenne, riversa sul pavimento, che con un filo di voce chiedeva aiuto. Considerato che risultava inutile tentare di aprire le grate in ferro, è stato richiesto, immediatamente, l’intervento dei Vigili del Fuoco, nonché dei sanitari del 118.

Trascorsi pochi attimi, gli agenti hanno appurato che dall’interno dell’appartamento proveniva anche un forte odore di gas, che avrebbe potuto saturare l’ambiente causando una deflagrazione che avrebbe provocato danni irreparabili all’intero stabile. Pertanto, di comune accordo, gli agenti hanno deciso di sfondare la porta d’ingresso dell’appartamento, mettendo in serio rischio la loro vita; solo in questo modo sono riusciti a raggiungere la donna, ancora riversa a terra, ormai priva di sensi, e a praticare le tecniche di primo soccorso che hanno permesso alla stessa di riprendere conoscenza.

La donna è stata poi affidata ai sanitari del 118, che hanno deciso di trasportare la malcapitata all’ospedale Tatarella per le cure del caso. L’appartamento è stato invece affidato ad una nipote della donna, che ha spiegato ai poliziotti che l’anziana nonna aveva gravi problemi di salute e che normalmente viveva con una badante che, purtroppo, in quel momento, era fuori per commissioni. Anche gli agenti intervenuti sono stati medicati al Pronto Soccorso a causa di una forte contusione alla spalla, dovuta alle spinte date alla porta d’ingresso per aprirla, ed all’inalazione di gas metano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Cerignola: spara e uccide la vicina, ferisce la moglie e poi si toglie la vita

  • Omicidio nel Foggiano: ucciso 'Fic secc', noto esponente della criminalità garganica

  • Scacco al clan: maxi operazione antimafia di Carabinieri e Cacciatori, 50 arresti (anche a Foggia e Cerignola)

  • Quel piano 'bomba' per uccidere 'Fic Secc': ieri l'omicidio a colpi di fucile dell'erede di Romito, stub e perquisizioni

  • Bomba in vicolo Ciancarella, a Foggia: colpita la friggitoria 'Poseidon', malore per un residente

  • È foggiano il miglior panettone artigianale tradizionale d'Italia: è di Andrea Barile del bar pasticceria 'Terzo Millennio'

Torna su
FoggiaToday è in caricamento