"Schiaffo violento" alla San Severo perbene, che reagisce con una bottiglia a testa "alla salute dell'Antica Cantina"

L'amministrazione comunale e il sindaco Francesco Miglio invitano la cittadinanza a presentarsi mercoledì 23 ottobre davanti al piazzale dell'Antica Cantina per acquistare una bottiglia di vino

Il vino sversato all'Antica Cantina

"San Severo reagisce, San Severo non è indifferente ai vili attacchi". E' questo il messaggio che la città e l'intera provincia di Foggia ribadiranno mercoledì 23 ottobre sul piazzale dell'Antica Cantina, sulla Statale 272 verso San Marco in Lamis, l'azienda vittima di un gravissimo episodio avvenuto domenica sera quando ignoti hanno aperto i bocchettoni di sedici di 19 silos e sversato di fatto 25mila ettolitri di vino per un danno che ammonterebbe a circa 1 milione di euro.

"Ci incontriamo presso il piazzale dell'Antica Cantina per acquistare una bottiglia di vino, un gesto di solidarietà e un forte segnale di sostegno, alla salute dell'Antica Cantina". L'invito è dell'amministrazione comunale nella persona del sindaco Francesco Miglio: "Questo episodio è uno schiaffo violento alla gente perbene ed operosa di San Severo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: primo caso di Coronavirus in Puglia

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Tampone su un paziente, si attendono i risultati: quarantena provvisoria per i sanitari entrati in contatto col soggetto

  • Violenti scontri nel Foggiano: tafferugli tra baresi e leccesi sulla A16, incendiato un veicolo

  • Tentato omicidio davanti a un bar, estrae pistola e apre il fuoco per un debito di droga: fermato pregiudicato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento