Militante leghista aggredito a San Nicandro Garganico

La solidarietà del commissario della lega di Salvini in provincia di Foggia Roberto Fanelli e la denuncia del coordinatore cittadino Antonio Berardi

La sede di Noi con Salvini a San Nicandro Garganico

Il commissario di Foggia e Provincia della Lega di ‘Noi con Salvini’ denuncia l’aggressione subita da ignoti il 31 dicembre scorso da un militante del movimento politico che sarebbe avvenuta all’uscita della sede. Il dott. Roberto Fanelli a nome del coordinamento provinciale “esprime solidarietà e l’augurio di pronta guarigione all’amico colpito vigliaccamente e auspica un maggior controllo da parte della forze dell’ordine, soprattutto nel corso di questa campagna elettorale, che ci auguriamo possa essere svolta in maniera civile e pacifica”

L’aggressione era stata denunciata ieri da Antonio Berardi, coordinatore del partito cittadino: “Amici buon giorno, avremmo voluto aprire l'anno con qualche bella notizia, purtroppo mio malgrado sono costretto a denunciare un fatto assai grave, alla chiusura della nostra sede, il giorno della vigilia di capodanno, un componente del mio partito è stato aggredito alle spalle, senza alcun motivo, riportando dei danni, ringraziando Dio non gravi. Ci auguriamo che molto presto l'aggressore spieghi alle forze dell'ordine, il motivo di tale gesto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO - Brumotti irrompe nel quartiere 'Fort Apache' di Cerignola: non solo droga, "qui si preparano gli assalti ai blindati"

  • Si sfiora la rissa in Chiesa, zuffa tra parrocchiani e neocatecumenali (che vogliono la corona misterica): "Giù le mani dal crocifisso"

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Ultima ora - Arresti all'alba nel Foggiano: scoperti rifiuti interrati nel Parco del Gargano

  • Figlio va a trovare il padre (boss di Foggia), introduce droga e micro-cellulari nel carcere di massima sicurezza: arrestato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento