giovedì, 24 aprile 16℃

Agenti salvano un paziente del D’Avanzo che voleva suicidarsi

Il 71enne era ricoverato per problemi respiratori presso la struttura ospedaliera di viale Ofanto. I poliziotti lo hanno tratto in salvo attraverso un classico escamotage

redazione20 gennaio 2011

Nella notte tra martedì e mercoledì, un anziano di 71 anni ricoverato al D’Avanzo di Foggia per problemi respiratori, ha tentato di lanciarsi nel vuoto da un cornicione del secondo piano della struttura ospedaliera di viale Ofanto.

I poliziotti che sono giunti sul posto hanno intuito subito la gravità della situazione, tant’è che hanno dato subito disposizioni sulle operazioni di salvataggio. Il 71enne minacciava di volersi togliere la vita.

Annuncio promozionale

Nonostante le ripetute raccomandazioni, un caffè e una sigaretta, l’anziano non ha desistito nemmeno quando uno dei medici ha tentato un finto svenimento. Intanto mentre un agente cercava di distrarre il paziente, un collega, legato con un cinturone ad altri due, è riuscito ad avvicinarsi all’uomo, ad afferrarlo e a trarlo in salvo.
 

Stadio
suicidi

Commenti