Vigile investito a Foggia, Librandi (UIL FPL): “Gravissimo episodio. Siamo vicini all’agente"

Un atto vile e criminale che condanniamo con forza e ci spinge a continuare nella nostra battaglia volta a garantire sicurezza e adeguati diritti ai lavoratori della polizia locale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

A nome di tutta la UIL FPL esprimo solidarietà e vicinanza all’agente di Polizia Locale investito durante l’espletamento del proprio lavoro, insieme alle altre forze dell’ordine, avvenuto nella città di Foggia. Lo dichiara in una nota il Segretario Generale della UIL FPL Michelangelo Librandi Un atto vile e criminale che condanniamo con forza e ci spinge a continuare nella nostra battaglia volta a garantire sicurezza e adeguati diritti ai lavoratori della polizia locale. .

Negli ultimi mesi, -prosegue Librandi - attraverso un lavoro incessante svolto dalla UIL FPL, sono stati raggiunti obiettivi importanti, quali il ripristino dell’equo indennizzo, la creazione di una specifica Sezione per la Polizia Locale all’interno del Contratto delle Funzioni Locali con la possibilità di valorizzare due nuove e specifiche indennità per il personale dalla Polizia Locale, e le ulteriori possibilità assunzionali in deroga all’ordinario turn over.

Ma non ci basta, la UILFPL pretende maggiori tutele sul piano previdenziale, assistenziale, giuridico ed economico accelerando i tempi di approvazione della legge di Riforma della Polizia Locale. Fondamentale è anche il potenziamento degli istituti volti a riconoscere la specificità della Polizia Locale, anche tramite lo sblocco totale dei fondi, da ottenere con l’eliminazione dei tetti a oggi vigenti, come ad esempio per le risorse finanziate ex-art. 208 del Codice della Strada, conclude Librandi.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento