Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Pane gratis ai più bisognosi, Frasca: “Foggia è piena di persone perbene”

Il titolare del ‘Panificio Frasca’ a Radio Cusano Campus ha raccontato il perché dell’iniziativa e la vicenda del furto con successiva riconsegna della cesta contenente pane e pizza
Torna a Pane gratis ai più bisognosi, Frasca: “Foggia è piena di persone perbene”

Commenti (10)

  • Certi commenti assurdi tipici del foggiano medio! ... Aprite gli occhi!

  • Ma io dico anziché pubblicizzarsi con del pane duro non sarebbe meglio preparare due ceste di pane caldo al mattino e portarlo alla Caritas? Questa sarebbe beneficenza!

    • Lo fanno... E non solo con il pane. Ma non da poco, da anni.

    • Ma no dai, è per incentivare la preparazione del " pancotto " con rucola e patate, ultimamente poco utilizzato !

  • Avatar anonimo di Antotal
    Antotal

    Ma non ho capito! Le ceste le ha riconsegnate vuote o piene? Roba da matti. Perché se ha rubato tutto il contenuto vuol davvero significare che ha diversi congiunti da sfamare. Ma se come mi sembra di aver capito erano ancora piene, di che pentimento stiamo parlando? Il pane duro io lo dò ai cani randagi non agli esseri umani bisognosi.

    • Il pane di fine giornata non è "pane duro". E' pane buono, che può essere mangiato tranquillamente. Ma per legge, non può essere messo alla vendita e andrebbe buttato. Morale? Preferiscono donarlo anzichè buttarlo. Non mi pare una cosa tanto brutta.

    • Solo che poi, i cani, contenti, al più ti scodinzolano, e non diventi personaggio da social ! Ma vi è di più, come ho notato, rileggendo meglio l'articolo : le ceste si riempiono, infatti, con il c.d. " pane sospeso ", ossia quello che i clienti ivi acquistano, pagano, e poi ripongono nelle ceste. La parte " a carico " del fornaio, per questo già lanciato verso il prossimo premio Nobel, è invece rappresentata dal " pane e dalla pizza, che altrimenti butteremmo a fine giornata.... ", come candidamente ha affermato nella confusione tra radio, televisioni, carta stampata !

      • Devo desumere, a questo punto, che il fatidico giorno, nelle ceste vi fosse solo " l'aliquota del fornaio ", rifiutata anche dal povero randagio di famiglia !

  • Iniziativa lodevole senza se e senza ma! Con il successivo step di far nascere un pò di senso civico e di dignità in questa città. Ben vengano altri plagi del genere.

  • Quindi, se ho ben capito : costui porta via le ceste con il loro contenuto ( e qui saremmo ancora nell' ambito e significato dell' iniziativa, magari avendo una famiglia numerosa alle spalle ! ), poi il fornaio posta su Fb le riprese, e l'asportatore riporta i contenitori ! Delle due l'una, allora : o costui, non avendo con se buste per riporre il pane, ha preso le ceste come " vuoto a rendere ", e giustamente le ha riportate ; oppure, e sarebbe la soluzione peggiore, non ha il pane da mangiare, ma ha un telefonino di ultima generazione, con connessione internet per andare su Fb e, avendo visto la pubblicità data al fatto, ha avuto un ripensamento ! Intanto, però, il fornaio continua a far parlare di se, ovunque sui media : queste sono iniziative che, se nascono dal cuore, si fanno in silenzio, non certo per vana gloria ( tra l'altro, il copyright dell' iniziativa é di un fornaio di altra parte d'Italia, che lo fa già da un po' ! )

Torna su
FoggiaToday è in caricamento